Per coloro che amano la cucina raffinata orientale, il cibo thailandese rappresenta una vera chicca. Si tratta di un tipo di cucina originale ma non troppo stravagante, che avrà sicuramente successo per il suo aspetto invitante. Un sapore squisito e un profumo delizioso che con la mente ci riporta alla Thailandia, ai suoi odori di incenso e mirra, e perché no, anche ai grandi fasti delle corti orientali di un tempo, ai templi riccamente decorati e alle spiagge tropicali.

L'industria della pesca svolge un ruolo molto importante per l'economia della Thailandia e il pesce è il piatto - assieme al pollo - di gran lunga più apprezzato nelle tavole locali.

Alose indiane, Barramundi, Cernie e Mugilidi sono quelli più convenzionali, ma per il pesce alla thailandese si potrà usare qualsiasi tipo di pescato fresco: eccellenti sono: il branzino, i merluzzetti e gli eglefini piccoli. Anche il pesce muggine grigio è ottimo e pure la carpa, malgrado abbia molte lische, ha sempre un sapore squisito. Questa pietanza era già conosciuta ai tempi del grande sovrano illuminato della Thailandia re Mongkut. Nella capitale Bangkok esso viene preparato anche dai chioschi caratteristici situati a ridosso delle strade: molti turisti ogni anno ne fanno incetta. Di seguito ne andiamo a preparare una versione semplice ma di sicuro effetto.

Ingredienti

Tempo di preparazione: 5 minuti più il tempo per marinare

Tempo di cottura: 40 minuti

Questi sono i quantitativi per quattro persone:

  • 1 branzino di un kg circa

Per la marinata:

  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di olio di arachiddi
  • 1 pezzetto di radice di zenzero fresca lunga 2 cm grattugiato
  • 2 spicchi d'aglio schiacciati
  • 1 peperoncino rosso a fettine
  • 1 spruzzo di limone
  • 4 cipollotti tritati

Per la salsa:

  • 4 cucchiai di vermouth bianco secco
  • 2 cucchiai di olio di girasole
  • 4 cucchiai di olio di arachidi
  • 2 cucchiai di salsa di soya scura
  • foglie fresche di coriandolo
  • 2 cipollotti tritati
  • 50 gr di arachidi tostate

Preparazione

Per prima cosa si deve preparare la marinata mescolando zucchero, sale, olio di arachidi, zenzero, aglio peperoncino, succo di limone e cipollotti tritati.

Poi occorre versarla sul pesce, coprirlo con un foglio di alluminio e porre in frigorifero per 4 ore.

Successivamente si deve preriscaldare il forno a 180 gradi e cuocere il pesce per 35 minuti. Sarà da considerarsi cotto quando uno spiedino da carne vi entrerà con facilità. Prima di servire il pesce occorre versare in un tegame vermouth, olio di girasole, olio di arachidi e salsa di soya.

Far bollire rapidamente e versare la salsa sul pesce, cospargendo con le foglie di coriandolo, i cipollotti tritati e le arachidi.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!