Si avvicinano le feste pasquali e molti in questi giorni si sbizzarriscono in cucina cercando di portare in tavola un piatto che faccia fare bella figura coi propri commensali.

Sin dai tempi antichi l'agnello è stato simbolo di festa, di pace e di aggregazione tra i popoli. in genere, nelle culture antiche, si uccideva l'agnello per le grandi occasioni e cucinare la carne di questo animale era considerato un privilegio. Oggi l'agnello viene consumato quasi esclusivamente a Pasqua.

La fricassea di agnello è un piatto estremamente appetitoso e anche di semplice e rapida preparazione.

È una pietanza che va consumata rigorosamente calda. Questa leccornia può essere servita anche con delle conchiglie di pasta condite con lo stesso sugo della carne. Si tratta di un piatto unico decisamente delicato al palato e ottimo se accompagnato a un vino bianco secco, fermo e leggero.

Di questa delizia culinaria esistono parecchie varianti, qui di seguito andiamo a proporre la versione più semplice da eseguire.

Ingredienti

Quantitativi per quattro persone

Tempo di preparazione 10 minuti

Tempo di cottura 1 ora e 50 minuti

  • 1 cucchiaio di olio
  • 600 gr di agnello magro a cubetti
  • 3 carote a fette
  • 1 piccola cipolla tagliata a fette
  • 2 porri tagliati a fette
  • 3 coste di sedano a fette
  • 1/4 di litro circa di brodo caldo
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • 1 cucchiaino di semi di sedano
  • pepe bianco macinato
  • il succo di 1 limone
  • 1 dl e 1/2 circa di panna acida (o panna normale)
  • riso a grana lunga per contorno

Preparazione

Per prima cosa si deve preriscaldare il forno a 170 gradi.

Riscaldare l'olio in una padella antiaderente, quando esso sarà caldo occorre aggiungere l'agnello e cuocere per due minuti, mescolando fino a quando la carne sarà leggermente dorata.

Trasferire poi la carne in una pirofila e mettere le carote in una padella. Cuocere a fiamma alta per 4 minuti, quindi aggiungere, sempre mescolando, le altre verdure.

Continuare la cottura, agitando di tanto in tanto la padella, per 3 - 4 minuti. Passare poi le verdure nella pirofila, versarvi sopra il brodo bollente, unire il prezzemolo e i semi di sedano e insaporire con il pepe.

A questo punto occorre coprire e cuocere in forno per almeno un'ora. Scolare il sugo di cottura, lasciarlo raffreddare leggermente e versarlo in un frullatore.

Aggiungere metà delle verdure cotte, il succo di limone e la panna acida. Frullare per pochi secondi e versarlo sulla carne e sulle verdure rimaste. Può essere una buona idea servire con il riso bollito.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!