Ieri sera è andata in onda la 67° edizione degli Emmy Awards, tenutasi a Los Angeles presso il Microsoft Theatre e condotta dal celebre comico ed ex youtuber Andy Samberg. La diretta è stata trasmessa qui in Italia su Rai 4.

Come di consueto la cerimonia ha avuto inizio con la sfilata delle stars sul red carpet, dove le bellissime stelle del Cinema e della Televisione americana si sono date battaglia a suon di abiti e tacchi.

A primeggiare su tutte sono state sicuramente la splendida attrice Taraji P. Henson, direttamente dalla serie 'Empire', e la inaspettatamente sobria Lady Gaga, che una volta tanto si è mostrata senza niente di troppo stravagante. A dare inizio alle premiazioni è stato un divertentissimo sketch del conduttore stesso, in cui lo vediamo rinchiuso letteralmente per un anno intero in un bunker stile 'Lost', intento a mettersi alla pari con tutte le serie concorrenti al fine di presentare al meglio gli Emmys.

Ricordiamo prima di tutto che le serie in gara si dividono in: commedia (max. 30 min), drama (più di 30 min), miniserie (più di 150 min in totale e in singola stagione), e infine talk e talent show.

Vincitore indiscusso di questa edizione (e anche delle altre) è stato 'Game of Thrones', che, delle 24 nominations ricevute a luglio di quest'anno, ne riesce a portare a casa ben 12, un record assoluto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Cinema

Tra questi il premio come miglior serie drama e anche il premio come miglior attore non protagonista di una serie drama andato all'amatissimo Peter Dinklage, noto ai più come Tyrion Lannister. Il premio come miglior serie commedia va invece a 'Veep - Vicepresidente incompetente' che conquista ben 5 premi, tra cui quello che aggiudica alla protagonista, Julia Louis Dreyfus, il suo quarto emmy consecutivo come miglior attrice protagonista.

Insomma, gli americani amano una serie in cui si prende in giro il loro stesso sistema politico. Forse qui in Italia non basterebbe una sola serie. Ma allo stesso tempo sono sempre loro, gli americani, a rompere ogni sorta di barriera, regalando una statuetta d'oro anche al protagonista della serie comedy 'Transparent', incentrata sulle vicissitudini di un papà trans, e assegnando per la prima volta nella storia un angelo dorato come miglior attrice protagonista per una serie drama ad una donna di colore, in particolare la bravissima Viola Davis per il suo ruolo in 'Le regole del delitto perfetto'.

Vince invece il premio come miglior attore protagonista in una serie drama Jon Hamm, per la sua performance in 'Mad Men'. A deludere le aspettative abbiamo invece 'American Horror Story : Freak Show', che, a fronte delle sue 19 nominations, si accontenta di portarne via solo 5.

Infine si aggiudicano rispettivamente gli Emmys come miglior miniserie, miglior talk show e miglior talent show: 'Olive Kitteridge', 'The Daily Show with Jon Stewart', e 'The Voice'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto