Andrea Bocelli, presentando il suo ultimo album Cinema, ha detto che la musica da film è la musica più libera e, in effetti, come si fa a dargli torto: si tratta di musica descrittiva che spesso va oltre e raggiunge delle vette espressive altissime. “Cinema”, il nuovo album di Andrea Bocelli, contiene 16 brani famosissimi tratti da colonne sonore altrettanto famose e sarà presentato al pubblico per la prima volta domenica prossima a Milano agli Mtv Ema, quando il tenore toscano duetterà con Tory Kelly. Questo nuovo album, che è cantato in cinque lingue (compreso il siciliano), sarà distribuito in 75 Paesi ed è stato prodotto dall’etichetta Sugar.

Un grande omaggio al cinema

Bocelli, alla domanda sul perché ha fatto un album dedicato al cinema, ha detto che “la musica dei film è fuori dagli schemi dei brani descrittivi, è senza regole, è più ispirata e contagia, è la cornice di un quadro bello che è il film”. I 16 evergreen sono stati scelti dal meglio del cinema internazionale di tutti i tempi e spaziano da Nino Rota a Ennio Morricone, passando anche per “Por una cabeza”, un tango del grande Gardel tratto dal film “Profumo di donna”.

Tra i tanti brani sono da sottolineare anche “Be My Love”, cantato in passato da Mario Lanza, e “Sorridi amore” di Piovani con testo di Benigni. La qualità di questo disco è molto alta e tutto, dal rigore vocale alla grande resa interpretativa, concorre a rendere memorabile questo lavoro, che è stato realizzato ad Abbey Road da un’orchestra di 85 elementi diretta da Gavin Greenway.

Un altro gioiello nella carriera di Bocelli

In questo suo ultimo lavoro, Bocelli si è tolto anche la soddisfazione di duettare con la moglie Veronica (che comunque non sfigura al cospetto del grande consorte) nel brano “Cheek To Cheek”. Il tenore si gode questo suo momento di grande notorietà e successo ricordando il grande studio della musica che ha sempre fatto in almeno trent’anni di carriera.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Bocelli ci tiene a dire che lui ha sempre approfondito lo studio delle note e che non si può parlare di umiltà senza mettersi in discussione. L’album “Cinema” sarà cantato in giro per il mondo anche dal trio de Il Volo e l’unico consiglio che Bocelli dà a questi ragazzi è di studiare tanto, come ha fatto lui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto