I produttori cinematografici negli ultimi anni sembrano sempre più a corto di idee nuove, e i sequel o i prequel di titoli di successo sono diventati ormai una norma. Ha creato molto scalpore però l'annuncio dato dalla Lionsgate al Comic-Con di San Diego: a settembre verrà proiettato nelle sale cinematografiche statunitensi il sequel di uno dei film horror di maggior successo degli ultimi decenni, ovvero "The Blair Witch Project".

Il successo di "The Blair Witch Project"

A onor del vero, la fortunata pellicola del 1999 aveva già avuto un sequel, "Book of shadows: Blair Witch 2" (2000), di scarso o nessun valore. Il nuovo "Blair Witch", che era in lavorazione da un po' e che prima dell'annuncio della Lionsgate era conosciuto con il titolo fasullo "Into the woods", intende portare avanti la narrazione da dove si era interrotta.

Nel primo film, tre ragazzi, Heater, Josh e Mike, sparivano nel bosco e di loro venivano ritrovati solo i filmati che avevano girato. L'idea, che all'epoca fece sì che il film avesse tanto successo, era quella di riprodurre quei video, girati in Super 8 e 16 mm, così come se fossero veri. L'illusione era perfetta, tanto più che nessuno conosceva i tre attori, che nemmeno si fecero vedere alla prima del film.

"Blair Witch"

Il sequel, da quel che si può vedere nel breve trailer diffuso in rete e che in sole 48 ore ha avuto oltre 3 milioni di visualizzazioni, è stato girato partendo dagli stessi presupposti. Oggi ci sono gli smartphone, ma la tecnica di ripresa è la stessa, con molte soggettive dei protagonisti. La storia racconta del fratello di Heater che decide di andare con un gruppo di amici nel bosco in cui sua sorella è scomparsa per tentare di ritrovarla, o capire che fine abbia fatto.

I migliori video del giorno

La regia è stata affidata ad Adam Wingard e le aspettative sono già molto elevate, tanto che su Imdb (internet Movie DataBase) ha già raggiunto una quotazione molto elevata, ben 8,9, pur non essendo ancora uscito. Viene da chiedersi, ora che il pubblico è molto più smaliziato che in passato, se la particolare tecnica di ripresa farà ancora l'effetto che fece un tempo, visto che non si può più contare sull'effetto sorpresa. Basterà aspettare il 16 settembre 2016, data preannunciata per l'uscita di "Blair Witch", per saperlo.