Giugno 2016 è il mese segnato dall'uscita dell'undicesimo album degli afterhours, Folfiri o Folfox.

Un album inteso come "celebrazione del momento esatto in cui qualcosa si spezza", di una sofferenza come spinta verso nuovi orizzonti, cui ha seguito l'omonimo tour estivo, costituito da 12 date, di cui l'ultima prevista per sabato 17 settembre, inizialmente all'arena Puccini, poi spostata all'Estragon di Bologna, alle ore 21:00.

Dopo il debutto al tavolo della giuria di Xfactor, di cui è già protagonista indiscusso per la sua schiettezza e la sua spiccata personalità, Manuel Agnelli, leader e fondatore degli Afterhours, tornerà ad esibirsi con la sua band.

Domenica 18 settembre, a partire dalle ore 22:00, gli Afterhours si esibiranno al CSOA Forte Prenestino di Roma.

La scelta della location, come hanno dichiarato in un comunicato stampa gli stessi, è attribuibile alla voglia di supportare sia il Forte stesso che, simbolicamente, tutti gli spazi liberati. I biglietti saranno solo a sottoscrizione proprio per la costruzione di iniziative a sostegno degli spazi liberati sotto minaccia di sgombero e saranno acquistabili dal 13 al 17 settembre dalle ore 16:00 alle ore 20:00. I cancelli il giorno dell'evento si apriranno alle ore 15:00. I biglietti per la data di Bologna sono, invece, acquistabili sul noto sito Internet, Ticketone.

Siamo curiosi di scoprire se anche nel live del Forte Prenestino a Roma la scaletta sarà la stessa del tour, in cui sono presenti successi sia attuali che non, quasi volendo fondere presente e passato; tra i brani previsti ricordiamo "Ballata per la mia piccola iena" del 2005, "Il mio popolo si fa" del 2016, presente nell'ultimo album, come "Ti cambia il sapore" e "Non voglio ritrovare il tuo nome". In attesa di rivedere il "giudice Agnelli" ogni giovedì a partire dalle 21:15 su SkyUno, non ci resta che augurare buon divertimento a tutti i fortunati che potranno assistere ai live della band.

I migliori video del giorno

Indubbiamente, gli Afterhours possono essere considerati come i portabandiera dell'indie rock italiano