A San Francisco era il 25 Novembre e nessuno sapeva che era nata una stella, una delle stelle più brillanti che siano mai esistite nel panorama del jazz: Era nato il grande sassofonisa Paul Desmond.

Oggi avrebbe compiuto 92 anni e magari, ricordando la sua musica, sarebbe ancora lì a deliziarci con le sue note uniche e sublimi.

Il suo vero nome era Paul Emil Breitenfeld, ma lui stesso ritenendolo un nome che non suonava bene per un musicista, scelse un cognome di suo gradimento che trovò nell'elenco telefonico.

Raggiunse l'apice del successo e della notorietà mentre militava nello storico quartetto di Dave Brubeck : ''The Dave Brubeck Quartet''. Ricordato anche e sopratutto per la sua celebre composizione divenuta uno degli standard più famosi e suonati al mondo: ''Take Five''.

Proprio Take Five fu il suo brano più famoso e fu il primo brano nella storia del jazz che superò un milione di copie vendute e divenne di diritto la sigla del quartetto di Dave Bruebeck. Il brano regalò una notevole fortuna in diritti d'autore, ma Paul Desmond non ricevette nemmeno un dollaro per il suo brano in quanto decise di donare i diritti alla croce rossa.

Fu padre fondatore di uno stile che ancora oggi è in voga, il cool jazz.

Se c'era una cosa che lo distingueva da tutti gli altri musicisti era il suo suono limpido e pulito, a volte vellutato, un suono riconoscibile anche oltre oceano grazie alle moltissime radio che trasmettevano la sua musica anche in Europa.

Si definiva un musicista fuori moda ancora prima di diventare famoso e dipingeva il suo suono simile ad un Martini secco.

Fu elogiato da tutti i più grandi musicisti della sua epoca e grandi esponenti del jazz di quell'epoca a partire da Charlie Parker, passando per Cannonbal Adderley e arrivando al mito di Charles Mingus.

Proprio quest'ultimo gli rimase vicino negli ultimi giorni della sua vita, andando ad accudirlo nell'ospedale dove era ricoverato. Un aneddoto infatti racconta che sul letto di morte, Desmond aprendo gli occhi e vedendo il suo amico Mingus seduto accanto al lui, gli disse : ''Va bene, sistema la scacchiera''.

Personaggi come lui saranno per sempre ricordati dal mondo della musica, in quanto con la loro musica hanno scritto pagine indimenticabili e indelebili.

Auguri Paul.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto