Anche questa settimana la FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) ha assegnato delle certificazioni d'oro e platino ai rapper italiani. Questa volta le targhette sono 'soltanto' due, numero inferiore alla media dell'ultimo periodo dato che negli ultimi mesi sono stati puntualmente certificati almeno 4 o 5 dischi d'oro o platino riconducibili all'universo rap ogni settimana, ma in ogni caso superiore al trend degli anni passati. Le certificazioni sono state assegnate a due tra le migliori penne del rap made in Italy: Marracash e caparezza, artisti per certi versi agli antipodi, soprattutto per quanto riguarda l'attitudine e il modo di porsi – tipicamente hip hop il primo, caratterizzato da un approccio più cantautoriale il secondo – accomunati però da un enorme talento lirico, universalmente riconosciuto ad entrambi.

Ennesimo singolo di platino per Marracash

Il rapper della Barona è l'incontrastato dominatore dell'ultimo periodo, almeno per quanto riguarda il numero delle certificazioni. Ai grandi numeri di Santeria – l'album pubblicato a giugno 2016, realizzato assieme al collega e amico Guè Pequeno – si stanno infatti andando ad aggiungere negli ultimi mesi continue certificazioni per lavori realizzati negli anni passati, segno evidente di come il nuovo pubblico, ovvero quello più giovane arrivato grazie ai recenti successi, sia rimasto accattivato a tal punto dallo stile di Marracash da voler andare a scavare nel repertorio passato del rapper milanese. Dopo le nove certificazioni del 2016 il 'King Del Rap' si è aggiudicato oggi l'ennesimo singolo di platino per il brano 'In Radio' contenuto nell'album 'Status', pubblicato nel gennaio del 2015, esattamente due anni fa.

I migliori video del giorno

Marracash ha voluto dare la notizia ai supporter tramite un post sulla sua pagina ufficiale su facebook.

Singolo d'oro per Caparezza

Certificazione post-datata anche per quanto riguarda Caparezza, il rapper pugliese, che ultimamente non ha dato molte notizie ai supporter, si è portato a casa un singolo d'oro per il brano 'Mica Van Gogh', contenuto nell'album 'Museica' pubblicato nel 2014.