Il festival di Sanremo 2017 è arrivato alla fine. Arrivati alla fine , c'è, come ogni anno, da tirare le somme: il risultato della competizione rispecchierà il gusto del pubblico? Scopriamolo insieme dando un'occhiata alla top ten dei brani e degli album più venduti su iTunes!

I brani più venduti di Sanremo 2017

Poche sorprese nella parte alta della classifica. Al primo posti dei brani più venduti di questa edizione del festival c'è il vincitore di quest'anno, Francesco Gabbani, con Occidentali's Karma (e che ha in classifica anche Amen, brano con cui ha vinto l'edizione dell'anno scorso di Sanremo giovani). Segue Fiorella Mannoia, con la sua Che sia benedetta.

Al terzo posto troviamo Ermal Meta con Vietato morire. Il quarto posto è invece occupato da Tiziano Ferro, con Il conforto, brano realizzato assieme a Carmen Consoli (con cui ha già duettato sul palco dell'Ariston). Un gradino più in basso Michele Bravi, con Il diario degli errori. Sesto posto per Bianca Atzei (Ora esisti solo tu), seguita da Elodie con Tutta colpa mia. Ottavo e nono posto per Portami via di Fabrizio Moro e Con te di Sergio Silvestre. Chiude la top ten Fatti bella per te, brano di Paola Turci.

La classifica degli album

Se la classifica dei singoli più venduti è quasi la fotocopia della classifica finale del festival, qualche sorpresa in più arriva se si va a vedere quali sono stati gli album più venduti di questa edizione di Sanremo. Questa volta Fiorella Mannoia, col suo nuovo disco Combattente, scalza Francesco Gabbani dal podio (che stavolta è solamente quarto con Eternamente ora).

I migliori video del giorno

Il secondo posto va a Ermal Meta con l'album Vietato Morire. Terzo gradino del podio per Il mestiere della vita di Tiziano Ferro. Quinto a sorpresa Marco Masini con l'album Spostato di un secondo. Sergio Silvestre, con l'album omonimo è invece al sesto posto, seguito da La forza di dire Sì di Ron. C'è da dire che la classifica degli album più venduti di iTunes è tutto fuorché dominata dagli artisti di Sanremo: un'altra prova, forse, del fatto che il Festival stenta a venire incontro ai gusti del grande pubblico.