Ora San Gavino Monreale non è più solo il 'paese dello zafferano', del coloratissimo carnevale, ma ora è anche il paese dei murales.

#nonsolomurales

Dal 2013 a oggi, anno di 'inizio lavori', lungo le vie di tutto il paese, sono state realizzate decine di opere d'arte a cielo aperto. Grazie all'associazione #nonsolomurles e al sostegno di tutta la popolazione e del consiglio comunale, partendo da un'iniziativa di un gruppo di ragazzi per ricordare un amico mancato precocemente, hanno voluto realizzare un murale nella via principale del paese.

Lucio Dalla

Questa onda d'arte che ormai si sta facendo conoscere a livello internazionale, grazie anche ai social e alla partecipazione di artisti provenienti da diverse parti del globo, è arrivata anche a Sanremo.

Proprio in occasione della 67 esima edizione del Festival della Canzone Italiana. Uno dei murales realizzati in Piazza Trento (ormai ribattezzata Piazza della Musica, per i volti realizzati di artisti musicali scomparsi) è stato scelto come locandina della 5° edizione del Premio Lucio Dalla. Proprio l'opera raffigurante il cantautore bolognese scomparso nel 2012, farà da sfondo alla presentazione della kermesse musicale dalla sala 'Al profumo del mosto' in piazza C. Colombo di Sanremo. Tra i tanti artisti che parteciperanno a questa edizione troviamo Maurizio Meli, Claudia Scaglioni, Eleonora Zappulla, Manuel Auteri, Renato Droghetti, Tinamaria Marongiu, Simona Rae, Andrea Sassoli De Bianchi,Massimo Carpani, Enio Drovandi, accompagnati da giovani artisti emergenti come Pino Paolessi, Antonello Frongia, Luca Cirano Aquino, Adriano Cisto, Giorgio Spinelli, Stefano Del Rosso, Maria Andrea Bacchini, Rebecca Manfreda, Nicolò Del Greco e Lorenzo Martelli.

I migliori video del giorno

Il concorso si concluderà, al teatro Guardassoni a Bologna, nella serata di sabato 20 maggio.

Sicuramente un orgoglio per la popolazione sangavinese, ma ancora di più per quei ragazzi dell'associazione #nonsolomurles, che nonostante caldo estivo e freddo invernale, continuano a valorizzare, con tocchi di colore, angoli di paese lasciati al degrado.