L'idea è partita dal Rotary Club di Oristano: portare i Giganti di Mont'e Prama sui pc, smartphone e tablet dei cinque continenti. Tramite l'invio di 1,2 milioni di e-mail in tutto il mondo (tanti sono gli iscritti all'associazione internazionale), con i link del sito archeologico.

L'iniziativa

Denominata Rotary for Sardinian giants e presentata a Cagliari nel corso di un convegno (al quale erano presenti anche l'assessore regionale al Turismo Francesco Morandi e la deputata e la componente della commissione cultura Caterina Pes), l'iniziativa, porterà non solo a conoscere la straordinaria maestosità e bellezza delle sculture millenaree del Sinis, ma potrà aprire una nuova porta alla conoscenza della Sardegna, non solo dal punto di vista delle splendide spiagge paradisiache e del mare incontaminato, che sono già davanti agli occhi del mondo, ma farà conoscere la cultura e la storia dell'entroterra isolano, delle bellezze paesaggistiche e dai sapori unici dell'enogastronomia nostrana.

I Giganti

"I giganti di Mont'e Prama, porteranno a conoscere la Sardegna, a chi ancora non la conosce, ma sopratutto saranno ambasciatori di questa terra straordinaria, che una volta visitata, rimane nel cuore per sempre" spiega il Rotary. Nel sito del club, rotarymonteprama.org , oltre a informazioni e foto, si può trovare un suggestivo video del sito archeologico e delle statue. Ma anche gli altri 'Giganti' dell'Isola, sono presenti dal mare ai piatti tipici, passando per le sagre, i riti e le tradizioni.

E ancora sul portale web, si potranno avere sempre informazioni aggiornate sul sul sito archeologico, quali ritrovamenti e nuove scoperte (ultima in ordine cronologico il ritrovamento di due modelli di nuraghi a 8 torri conservati benissimo, alti 1 metro e 60 centimetri e del peso di 150 chili).

I migliori video del giorno

La penisola del Sinis, come del resto tutta la Sardegna, ricca di storia e cultura, non finisce mai di stupire, e forse con nuove scoperte e studi accurati potranno cambiare, come del resto sta già facendo, in modo definitivo la storia dell'intero Mediterraneo.