E' morto Chuck Berry, un'icona del mondo del rock'roll e tra i pionieri della stessa musica rock negli USA. Il cantante statunitense, nato a Saint Louis il 18 ottobre del 1926, è venuto a mancare all'età di novant'anni a Saint Charles il 18 marzo del 2017. Berry era stato inserito dalla rivista musicale "Rolling Stones" al quinto posto nella lista dei cento artisti migliori e al settimo nella Top 100 dei chitarristi.

Il lutto nel mondo della musica

La scomparsa di Chuck Berry ha lasciato un grande vuoto nell'ambito del mondo della Musica statunitense e mondiale. Come riportato in un articolo dell'ANSA, sono stati in molti gli artisti che hanno deciso di ricordare lo scomparso cantautore, da Bruce Springsteen passando a Mick Jagger e a Lenny Kravitz.

Messaggi di cordoglio sono arrivati anche dall'ex presidente degli Stati Uniti D'America Bill Clinton così come dal celebre scrittore fantasy Stephen King.

Quando Johnny B Good venne citata nel film 'Ritorno al Futuro'

Indubbiamente l'hit più conosciuta e di successo dell'attività musicale di Chuck Berry è la canzone 'Johnny B Good', brano scritto e pubblicato nel lontano 1958. La canzone è nota anche per essere stata citata nel celebre film 'Ritorno Al Futuro' così come in 'Ritorno Al Futuro II'.

Nel film, il protagonista Marty Mc Fly decide di suonare e cantare a una festa di liceo e intona la stessa 'Johnny B Good', ottenendo un enorme successo tra il pubblico. Secondo la trama del film, anticipando la stessa canzone e il suo successo, si vede che il chitarrista dell'improvvisato gruppo di Mc Fly arriva a telefonare al cugino Chuck Berry per avvisarlo di aver trovato lo stile musicale che stava cercando da tempo.

I migliori video del giorno

Oltre a Ritorno Al Futuro, Johnny B Good è stata coverizzata da diversi artisti, tra cui il cantante italiano Little Tony nonché la band hard rock/metal australiana AC/DC o ancora l'altrettanto mitico cantante rock and roll statunitense Elvis Presley e il gruppo punk rock inglese Sex Pistols, solo per citare alcuni nomi.