Roma - Il mondo artistico ha voluto omaggiare un'artista di spessore come Frida Khalo con una mostra internazionale intitolata "OMAGGIO A FRIDA". Un titolo semplice che nasconde l'amore e la passione per una donna che ha attraversato il tempo e lo spazio con la sua semplicità, la sua forza e la volontà di esserci. La mostra è stata voluta e organizzata da Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri del Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa. I due curatori hanno scelto personalmente prima gli artisti e poi le opere che avevano il compito di onorare Frida rappresentata dall'ambasciatore messicano presente all'esposizione.

Omaggio a Frida Khalo

Un grande successo per l'evento tanto atteso nella Città eterna, apprezzato dalle autorità, dagli artisti partecipanti e non, e dalla gente che è accorsa numerosa apprezzando le 71 opere esposte presso il Palazzo della Cancelleria.

Il luogo importante e di forte valore storico e artistico ha creato l'ambiente giusto per un'occasione di tale importanza. Frida Khalo merita un'esposizione ed un pensiero rivolti all'artista senza dimenticare la donna. La sua forza nel resistere agli eventi drammatici della sua vita racconta in qualche modo la storia di ogni donna che in lei trova l'ispirazione per affrontare i problemi più o meno importanti che la vita ci pone davanti ogni giorno.

Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri gli organizzatori

I curatori artistici Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri hanno dimostrato ancora una volta la grande capacità di coinvolgere professionisti, autodidatti e il popolo in eventi artistici diffondendo cultura e bellezza. Alla mostra erano presenti Isabella Moro che si è occupata delle comunicazioni istituzionali, Francisco de Paula Castro Reynoso (Ambasciata del Messico), Josephine Alessio (giornalista di RaiNews 24), andrea Edoardo Paron (Assessore del Comune di aosta) oltre a molti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo.

I migliori video del giorno

Gli artisti partecipanti hanno portato il loro Omaggio a Frida rappresentato da opere create tramite la pittura, la fotografia, la pirografia. Poeti ed artisti si sono esibiti anche leggendo e recitando le famose poesie e frasi dell'artista messicana entusiasmando il pubblico presente. Parole piene di emozione, energia e verità, qualità che si distinguevano chiaramente in Frida.

Farfalle libere al Palazzo della Cancelleria

L'artista messicana amava gli animali che considerava come figli, nei suoi dipinti se ne vedono molti. Spesso compaiono le farfalle un segno di libertà seppur in una breve vita. In onore a questo suo amore per le ali delicate e la polvere magica sprigionata dalle farfalle, sono state liberate decine e decine di piccole creature dalle ali delicate che era rinchiuse in una scatola candida. Le farfalle a sorpresa hanno riempito la sala poggiandosi sui presenti e sui quadri esposti, rendendo omaggio all'anima di Frida che ancora una volta ha potuto librarsi nell'aria donando un sorriso e tante emozioni al pubblico entusiasta.

Omaggio a Frida, artista che ha segnato la storia del '900, periodo travagliato per il Messico, ha visto 71 artisti internazionali uniti ancora una volta in una grande famiglia. Un unico linguaggio quello dell'Arte in ogni sua forma che crea un mondo nuovo e aperto alla condivisione tra i popoli. Francisco de Paula Castro Reynoso ha dichiarato l'orgoglio e l'onore di essere presente alla mostra organizzata da Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri. "Ringrazio i curatori per aver invitato me in rappresentanza dell'Ambasciata Messicana a partecipare a questo evento di grande spessore. Onorato di vedere come una nostra artista e cittadina viene riconosciuta e amata attraverso le opere e la poesia. Possiamo riconoscere ancora una volta che l'arte rappresenta un linguaggio universale di unione tra i popoli".