"Pirati dei Caraibi: la vendetta di Salazar" è la nuova pellicola di prossima uscita di casa Disney. Il famigerato Capitan Jack Sparrow (johnny depp) deve affrontare una flotta di marinai fantasma capitanati da Armando Salazar (Javier Bardem), il quale ha un conto in sospeso con Sparrow. L'unico modo per salvarsi è quello di trovare il leggendario tridente di Poseidone e in quest'impresa sarà aiutato da due new entry nel cast Carina Smyth (Kaya Scodelario) e Henry Turner (Brenton Thwaites), figlio di Will Turner. In questo capitolo della saga fanno ritorno Orlando Bloom (Will Turner), Keira Knightley (Elizabeth Swann) e Geoffrey Rush (Barbossa).

Nonostante la gioia dei fan e l’immensa possibilità di successo del film, non è stato facile arrivare alla fine delle riprese. Pare ci siano stati problemi in corso d'opera proprio con Johnny Depp, i quali hanno portato ad allungare i tempi di produzione. Secondo alcuni portavoce, Depp spesso si dimostrava irriverente e maleducato, arrivava in ritardo sul set e a volte era anche ubriaco. Il periodo di ripresa ha anche coinciso con le controversie e il divorzio dell’attore dall’ormai ex moglie Amber Heard, la quale lo ha accusato di violenze domestiche e a cui l'attore ha dovuto versare un risarcimento pari a 7 milioni di dollari.

Il furto del film

Oltre a questi primi intoppi, recentemente il film sembra essere stato rubato da alcuni Hacker.

Durante un meeting con la ABC a New York, Bob Iger, amministratore delegato della Walt Disney Company, ha dichiarato che la major è stata ricattata da alcun hacker, ma l’azienda non ha intenzione di pagare la cifra spropositata richiesta in bitcoin. I “pirati” hanno minacciato di mettere online i primi 5 minuti del film, seguitando poi a distribuirlo 20 minuti alla volta in assenza di pagamento.

La Disney ha quindi assunto degli investigatori federali nella speranza di riuscire a bloccare i criminali informatici prima della distribuzione ufficiale del film, il 24 maggio.

Furti simili non sono una novità, in quanto spesso il sistema di sicurezza di queste aziende non è abbastanza elevato. Negli ultimi anni sono stati sottratti e messi online illegalmente diversi telefilm: due casi eclatanti sono stati Il Trono di Spade di cui un paio di anni fa sono stati diffusi i primi quattro episodi della quinta stagione, mentre il mese scorso è toccato all'intera quinta stagione di Orange is the New Black.

Segui la nostra pagina Facebook!