Dopo Amazon Prime Video, il servizio streaming del popolare portale di e-commerce, anche Twitter, Youtube e Snapchat si apprestano ad entrare nella concorrenza del mercato di contenuti streaming online.

Twitter e lo streaming 24 ore al giorno no stop

Il social network dei "cinguettii" ha annunciato il progetto durante il primo "Digital Content NewFronts" di New York, dove ha anche presentato 16 nuovi accordi con diverse realtà editoriali quali brand di sport, news e intrattenimento. Da Nba a Bloomberg, da Pga Tour a BuzzFeed, in questo modo Twitter si prepara all'ingresso sul mercato del digital content.

Twitter non ha mai fatto segreto della sua passione per video e streaming e ha infatti dichiarato che con questi nuovi contenuti lo scopo è quello di offrire più contenuti agli utenti, più ricavi agli editori e possibilità alle aziende di agganciare più pubblico.

Complice la crisi che attanaglia la piattaforma da qualche tempo, si è scelto di cambiare rotta e ampliare il ventaglio di servizi offerti. E' proprio il caso di dire: staremo a vedere.

YouTube: Broadcast Themselves

Il portale streaming video proprietà di Google ha annunciato che, oltre al programma YouTube Red ha in serbo la produzione di 40 programmi e film originali. L'investimento sarebbe di centinaia di milioni di dollari. A fare da supporto alla campagna promozionale sarebbero stati tirati in ballo personaggi del calibro di Katy Perry, Ellen DeGeneres ed Emi Lovato. La vera novità riguarda però il metodo di fruizione dei contenuti: grazie al sostegno degli sponsor e della pubblicità, YouTube sarebbe addirittura in grado di mettere a disposizione le sue produzioni addirittura gratis.

I migliori video del giorno

Se la qualità sarà anche solo minimamente paragonabile a quella a cui ci ha abituati Netflix, non ci resta che gioire e aspettare con ansia l'arrivo delle novità. Sperando di superare il problema Malware.

Contenuti anche su Snapchat

Vi ricordate dei messaggini usa e getta (spesso piccantini) scambiati grazie alla popolarissima app? Benissimo, dimenticateveli, almeno in parte: alcune indiscrezioni trapelate e finite sul Wall Street Journal vorrebbero Snapchat impegnata a firmare accordi per programmi originali con un notevole numero di partner quali NBCUniversal, Discovery, BBC, ABC, Vertical Networks, Metro-Goldwyn-Mayer, CBS e FOX. Chi lo avrebbe mai detto? La questione sembra essere abbastanza seria ed apparentemente ci sarebbero tutti i presupposti per progetti imminenti.