Harry Potter compie 20 anni e festeggia l’anniversario su Facebook. Il 26 giugno 1997 usciva in Gran Bretagna il primo libro della saga del celebre maghetto e per rendere omaggio alla ricorrenza Mark Zuckerberg ha lanciato una simpatica trovata per far rimbalzare il nome del personaggio uscito dalla penna della scrittrice scozzese J.K. Rowling sulle pagine del suo social network.

Ecco come attivare le animazioni per i 20 anni di Harry Potter

Oggi, 26 giugno 2017, l’ashtag #HarryPotter20 è trend topic su twitter ma la stringa harry potter sta spopolando anche su Facebook. Se è da stamattina che vi state chiedendo come mai i vostri amici stiano aggiornando il proprio status scrivendo il nome del mago interpretato da Daniel Radcliffe, ecco spiegato l’arcano.

Digitando nome e cognome del mago prende vita per incanto, nel vero senso della parola, un easter egg che si sblocca solo quando si realizzano determinate condizioni. L’animazione si attiva anche in un altro modo: provate a battere sulla tastiera i nomi di una delle quattro case della scuola di magia Hogwarts, rigorosamente in inglese (Gryffindor/Grifondoro, Slytherin/Serpeverde, Ravenclaw/Corvonero, Hufflepuff/Tassorosso) e guardate cosa succede.

Harry Potter e la pietra filosofale, le copie vendute in 20 anni

Forse non tutti sanno che già prima dell’uscita del primo libro su Harry Potter, la Rowling aveva scritto tutti e 7 i romanzi della saga fantasy edita dalla casa editrice londinese Bloomsbury. Solo in Italia il primo libro della serie, "Harry Potter e la pietra filosofale", fu pubblicato con una tiratura iniziale di 20mila copie, un successo ottenuto senza aver fatto uso di nessuna magia ma solo della bravura letteraria e la tenacia della sua autrice.

I migliori video del giorno

Si parla invece di ben 120 milioni di copie vendute nel mondo. I numeri da record riguardano anche il conto in banca della scrittrice: quest’anno Forbes la fa salire sul terzo gradino del podio nella classifica “Celebrity 100” grazie ai 95 milioni di dollari guadagnati negli ultimi 12 mesi, lasciandosi alle spalle di ben due posizioni la star mondiale di calcio Cristiano Ronaldo, che si deve accontentare di "solo" 93 milioni di dollari. E pensare che, come ricorda Mr Facebook nel discorso tenuto un mese fa ad Harvard in occasione del Commencement Day, J.K. Rowling ha ricevuto addirittura 12 no prima di riuscire a pubblicare il primo Harry Potter.