3

Dopo un iniziale momento di tranquillità, dopo le notizie positive sulle condizioni di salute del noto presentatore, adesso iniziano i primi dubbi su cosa sia successo realmente e intanto la conduzione de "L'Eredità" [VIDEO] viene temporaneamente messa nelle mani di Carlo Conti.

Neanche una settimana dopo l'ischemia che lo ha colpito durante la registrazione del suo amato programma, cominciano ad esserci i primi dubbi sulle reali condizioni di salute alimentati sopratutto dai mancati bollettini emessi dall'ospedale e dalla famiglia che continua a chiedere riserbo. L'eccessiva richiesta di privacy e di rispettare, giustamente, il loro momento delicato, mettono però in agitazione i fedeli ascoltatori che continuano a cercare notizie per sapere che il loro fabrizio frizzi sta bene.

Cosa è successo realmente?

Nelle ultime ore, infatti, sono molti a voler capire cosa sia successo realmente e, in particolar modo, il blogger tv Davide Maggio ha espresso il parere di molte persone con questa frase: "Credo che il pubblico abbia diritto ad essere informato correttamente sullo stato di salute di un personaggio al quale vuole molto bene", lo stesso pensiero è stato più volte condiviso da tutti coloro che ricercano informazioni.

Perché non far sapere che il conduttore sta bene? Il tutto è ampiamente spiegato in un comunicato diffuso oggi stesso dalla famiglia, un breve messaggio ma molto esaustivo: "Fabrizio - nella sua vita personale e professionale - ha sempre tenuto in grandissima considerazione il rispetto per le persone [VIDEO], chiedendo al tempo stesso la massima discrezione per la propria vita privata.

Ed è questo stesso tipo di considerazione che Fabrizio chiede, ora, a tutti coloro che gli vogliono bene, in attesa di rientrare al più presto". Inoltre Mario Orfeo, direttore generale della Rai che è stato uno tra i primi ad accorrere in ospedale, ha dichiarato che sta meglio, è riuscito ad alzarsi ed ha fatto qualche passo.

Nulla di preoccupante

Nulla di preoccupante quindi, solamente la richiesta di un po' di privacy in un momento difficile per lui e per tutte le persone della sua famiglia che lo accudiscono amorevolmente. Un gesto comune a milioni di persone comuni, poche parole che devono essere capite e rispettate da tutti coloro che invece tentano di avere notizie a tutti i costi. L'unica cosa sicura che possiamo confermare è che dovrà passare ancora del tempo prima di vedere il simpatico conduttore di nuovo al timone della sua fortunata trasmissione "L'Eredità".