Brutte notizie per i fan di George Clooney: prima di poter rivedere il proprio beniamino come protagonista di un nuovo film al cinema, potrebbe passare del tempo. L'attore americano (di recente diventato padre [VIDEO] di due gemelli) ha infatti spiegato che ha intenzione di prendersi una pausa dalla recitazione, per concentrarsi su altri progetti. I motivi sono molteplici, ma si riassumono con il semplice dato di fatto che Clooney, al momento, non ha bisogno di soldi.

Una pausa dalla recitazione

"Ho recitato per molto tempo e ho cinquantasei anni", ha spiegato l'attore in un'intervista al Sunday Times.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

"Non sono più quello che alla fine conquista la ragazza. Non dovrei essere più quello che alla fine conquista la ragazza". Clooney ha anche ammesso che, essendo ricco, non deve più accettare ruoli per bisogno di soldi.

Non solo si tratta di uno degli attori, registi e produttori più pagati di Hollywood, ma di recente ha anche venduto la sua compagnia produttrice di tequila (chiamata "Casamigos") per un miliardo di dollari. "Recitare era il lavoro che mi permetteva di pagare l'affitto. Ma ora non mi servono i soldi. Questo significa che posso impormi per realizzare i film che voglio fare. Se si guarda quello che ho realizzato nel corso degli ultimi quindici anni, per la maggior parte si tratta di film che non sarebbero stati girati, se non fosse stato per me, come "Good night, and good luck" o "Michael Clayton". Anche se probabilmente non vedremo il volto di George Clooney al cinema per un po', non significa che l'attore abbia deciso di abbandonare del tutto l'industria cinematografica: proprio all'ultima Mostra del Cinema di Venezia ha presentato il film "Suburbicon", che lo vede impegnato nelle vesti di regista e scrittore.

I migliori video del giorno

Un futuro in politica?

Nell'intervista, George Clooney ha anche risposto alle voci che lo vedrebbero come futuro candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti. "Da quando Trump è stato eletto - ha spiegato l'attore - molte persone mi hanno detto che dovrei impegnarmi di più nella politica, precisamente per arrivare alla carica più importante. Ma io non ho aspirazioni politiche". Clooney ha anche spiegato che la politica lo interessa, ma non nel modo in cui molti vorrebbero. "Sono sempre stato coinvolto in politica - ha dichiarato - e mio padre si è candidato al Congresso. Ma io preferisco dare il mio contributo in altri modi che conosco molto bene, come mandare messaggi agli elettori".