I maghi e i loro incantesimi esistono. Non si sono estinti. Non volete crederci? Allora dovete incontrare "lui", Mr. Veggia, l'artista solitario di Panni, un borgo di appena 800 anime incastonato nel Subappennino Dauno (Foggia), che, giovanissimo, lasciò come tanti altri la sua casa di campagna con l'unica ricchezza del suo talento nella borsa da viaggio. Un talento che ha sviluppato nel corso della sua esistenza fin dagli anni dell'infanzia, quando nel giorno del suo ottavo compleanno ricevette in dono il modellino di un elicottero. Da allora la passione per le miniature non lo ha mai abbandonato.

Abbiamo incontrato Gianluca, in un bar vicino al mare a Fiumicino, non lontano dall'aeroporto internazionale "Leonardo da Vinci" in una mattina calda e ventosa di marzo.

Abbiamo parlato a lungo con lui e piacevolmente. E mentre si discorreva, il "mago" Veggia estraeva dal suo zaino, uno ad uno - con estrema naturalezza e delicatezza - come da un cilindro magico - i suoi "cofanetti preziosi", piccole scatole di legno sapientemente impreziosite e incise, di varie forme e dimensioni.

L'affascinante mondo dei diorami

All'interno di ogni scrigno, una piccola, inattesa meraviglia. Affondata nell'imbottitura blu della scatola, una grossa matita intagliata racchiusa in un flaconcino vitreo. E, all'interno dell'incavo microscopiche figurine intagliate raffiguranti dettagli di scene e personaggi di celebri pellicole cinematografiche emergevano come per magia dall'universo parallelo della fantascienza e del Fantasy

Ecco comparire una dopo l'altra, la Batmobile, l'occhio e la torre di Sauron (riprodotta in modo stupefacente - quest'ultima, nei minimi dettagli nella grafite) e persino la scena dell'inseguimento presa dal film Ritorno al Futuro.

Una piccola sorpresa, e poi un'altra e un'altra ancora. Ogni singolo pezzo un minuscolo capolavoro. Ma la vera sorpresa è proprio lui, questo coraggioso e schivo uomo di 40 anni, il suo incredibile talento. La sua modestia.

Gianluca Veggia, artista e scultore italiano, originario di Foggia, già conosciuto in rete per le sue sculture a matita e grafite raffiguranti mini diorami di scienza e non fiction, sarà presente alla prossima edizione 2018 di Starcon Italia - la convention italiana dedicata alla fantascienza che si svolgerà a Chianciano Terme dal 24 al 27 maggio p.v.

In questa suggestiva cornice, l'artista dei "diorami" presenterà la scultura creata e donata all'attrice Claudia Wells (alias Jennifer Parker, Back to the Future), che lo ha reso famoso nelle pagine del mondo dedicate alla saga. l'opera, resa famosa da svariate pubblicazioni, sarà esposta durante la sessione autografi di Claudia Wells.