C'è uno stucco a Porta Maggiore di Roma raffigurante Saffo nell'atto di lanciarsi dalla rupe di Leucade per non essere ricambiata dall'amore del giovane Faone. Alla leggenda, e soprattutto al salto dalla rupe, si lega un significato mistico-pitagorico, anche se la verifica in fonti certe non è possibile, e la favola passò ad Ovidio, poi ne rimasero coinvolti nelle loro liriche Foscolo, Leopardi e molti altri. La poetessa di Lesbo, che fu sposata ed ebbe una figlia, conosciuta nella Storia come fondatrice del Tiaso, l'associazione femminile aperta all'amore omosessuale, diviene l'incarnazione simbolica di uno slancio metafisico, di un'aspirazione alla trascendenza.

Una semplice coincidenza il fatto che l'omosessualità femminile e il contatto con la soprannaturalità, siano i temi di Thelma, il film norvegese uscito nel 2017, proiettato in anteprima nazionale il 24 aprile 2018 al Multisala Cinema Massimo di Torino nella serata conclusiva di Lovers, il Festival del Cinema gay aperto lo scorso 20 aprile per la sua 33^ edizione. Thelma è una ragazza che si trasferisce ad Oslo per svolgere gli studi e là incontrerà una coetanea della quale s'innamorerà scoprendo anche di avere facoltà soprannaturali. La tensione psicologica pervade il film selezionato al Toronto Film Festival [VIDEO] e diretto da Joachim Trier che è stato nominato presidente della giuria della Settimana della Critica al Festival di Cannes. [VIDEO]

L'attrice e la cantante per dire no alla violenza

Valeria Golino è la madrina del Lgbtqi Festival intervistata dalla giornalista e scrittrice Concita De Gregorio sulla sua esperienza di attrice.

La Golino che si è aggiudicata la Coppa Volpi come Miglior Attrice due volte alla Mostra del Cinema di Venezia, nel 1986 per Storia d'Amore e nel 2015 con Per Amor Vostro, film in cui il suo personaggio si avvicina ad una laica santità, ha conversato, inoltre, con il conduttore televisivo e regista teatrale Pino Strabioli nella serata conclusiva del Festival. Attesissima ospite anche la cantante Nina Zilli che ha presentato a Sanremo 2018 una canzone dedicata alle donne vittime di violenze. Il Festival Lgbtqi torinese che è il più antico d'Europa ed il terzo nel mondo, diretto dalla cineasta Irene Dionisio e presieduto da Giovanni Minerba, ha rappresentato uno spazio pubblico di discussione sulle tematiche di genere, ampiamente documentate anche in Home Lovers Movies, progetto di archivio audiovisivo privato realizzato in collaborazione con l'Associazione Museo Nazionale del Cinema. Alle progettualità partecipano anche la Direzione Generale per il Cinema, la Regione Piemonte e Città di Torino. Di spicco, anche un altro dei film in concorso, Mi mejor amigo (Argentina 2018) di Martin Deus sul difficile innamoramento di due adolescenti. La gara cinematografica include anche il film inglese Mc Kellen: playing the part di Joe Stephenson e la pellicola statunitense Escape from Rented Island: the lost paradise of Jack Smith del regista Jerry Tartaglia.