Nel pomeriggio di oggi Noisey – il web magazine verticale del più noto Vice, dedicato esclusivamente al mondo della musica – ha pubblicato l'ultimo episodio della sempre più popolare serie 'Le Recensioni del Chicoria'. Il format è molto semplice: una telecamera fissa riprende Armando Sciotto – questo il vero nome dello storico membro del TruceKlan, il collettivo che nei primi anni del nuovo millennio ha letteralmente cambiato faccia al Rap romano – mentre ascolta e recensisce alcuni tra i più popolari album degli ultimi tempi, non necessariamente rap.

Dopo Noyz Narcos, Tedua, Gemitaiz, Laura Pausini e XxxTentacion, questa volta è toccato alla Dark Polo Gang, nello specifico il rapper e scrittore ha recensito 'Crack Musica', uno dei lavori più iconici e rappresentativi del gruppo.

Ciò che più di ogni altra cosa sembra aver colpito il pubblico, almeno a giudicare dai primi commenti, sono state le parole di elogio per la Gang di Rione Monti, definita una realtà capace di creare un movimento proprio, con una forte identità e una wave ben distinguibile. Parole che si vanno a sommare a quelle di un altro storico membro del TruceKlan, ovvero Noyz Narcos, che qualche mese fa aveva addirittura azzardato un paragone tra il suo storico collettivo romano e la controversa DPG.

Chicoria recensisce 'Crack Musica'

Nel complesso, fatta eccezione per qualche critica e battuta ironica – Chicoria ha ironizzato sull'ormai noto 'Pollo e Cocaina', pietanza che rappresenta una sorta di marchio di fabbrica per Tony Effe, uno dei membri più carismatici dl gruppo – il giudizio del rapper autore del libro 'Dura Lex', è stato più che sufficiente, anche se le menzioni speciali – in senso positivo – sulle singole liriche sono state quasi tutte a favore di un unico (ex)membro del gruppo, ovvero Side, che però ha recentemente lasciato la DPG per intraprendere la carriera solista, pur continuando a poter fare affidamento sulle produzioni di Sick Luke, il noto beatmaker, figlio di Duke Montana – rapper con il quale Chicoria in passato ha avuto non pochi problemi [VIDEO]– considerato da molti come il vero artefice del successo del collettivo trap romano.

Queste le parole dell'autore di 'Tajerino':

"Per riassumere questo disco possiamo dire che gli argomenti principali sono la strada e lo spaccio, che, per carità, sono tematiche che mi piacciono e mi interessano tantissimo. Va detto anche però che il percorso che c'è stato dopo è stato un po' troppo pacchiano. Però, riconosco che ve lo potete permettere, perché avete creato un movimento, e questa cosa vi ha ripagato. [...] Avete lottato e site arrivati alla meta. Per mi ci sta, vi faccio i mi complimenti."

Due membri di spicco del TruceKlan rispettano la Dark Polo Gang

A quanto pare dunque, contrariamente a quanto supponevano la maggior parte dei loro supporter, due dei più importanti, iconici e rappresentativi membri del TruceKlan non disdegnano l'operato di un collettivo, la DPG, che invece, secondo il pensiero di molti appassionati di hip hop capitolino, condividerebbe con il TK soltanto accento e provenienza geografica [VIDEO]. A quanto pare, sia stando alle ultime dichiarazioni sopracitate di Chicoria, che quelle più datate di Noyz Narcos, non è così.

L'autore di Enemy infatti, in una vecchia intervista per Rolling Stone, aveva addirittura accettato il paragone tra le due realtà, sottolineandone le somiglianze, soprattutto del punto di vista comunicativo, queste le sue parole: 'La DPG è il TK degli anni '10 ? Fanno una cosa differente, ma sono entrati a gamba tesa, in un modo che più dissacrante non si può, quindi il paragone ci sta. Io credo che sia figo il modo con il quale si sono imposti, hanno una buona dose di follia. Musicalmente spaccano [...] i genitori dei loro fan li detestano, proprio come ai tempi odiavano noi.'