Grossi cambiamenti si prospettano nel mondo del Cinema, sopratutto per quanto riguarda la cerimonia degli Oscar, evento che premia i miglior film, i migliori attori e tutti gli addetti ai lavori. Negli anni purtroppo la cerimonia sembra aver perso il suo fascino, visto il calo di ascolti che c'è stato. La causa del crollo è da attribuire a diversi fattori: la durata, i film premiati, discorsi troppo lunghi ed intermezzi non proprio all'altezza di un evento prestigioso come quello degli Oscar.

Ecco perché sono state introdotte alcune novità che riguarderanno non solo la natura della cerimonia stessa, ma anche nuovi elementi che possano far presa sul pubblico per indurlo a seguire l'evento.

Cerimonia il 9 febbraio nel 2020

La cerimonia degli Oscar nel 2020 sarà il 9 febbraio, anticipata quindi di parecchie settimane rispetto alle edizioni precedenti; nel 2019 invece non ci sarà alcun cambiamento, l'evento si svolgerà il 24 febbraio.

Anticipare la cerimonia sarà un modo anche per avvicinarla alle manifestazioni degli altri premi cinematografici come Golden Globe, Screen Actors Guild Awards e i Critics' Choice Awards che si svolgono nel mese di gennaio.

La cerimonia sarà accorciata e durerà 3 ore anziché 4. La lunghezza è un problema che l'Academy stava già cercando di risolvere cercando di spostare in altre serate le premiazioni minori, oltre a chiedere agli attori di ridurre i loro discorsi di rito.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Per stringere ancora i tempi è possibile che alcuni premi vengano annunciati durante le pause pubblicitarie e le riprese selezionate verranno inserite poi nella diretta.

Critici perplessi dalla categoria 'film popolare'

Non è andata giù a molti critici e giornalisti la scelta di inserire una nuova categoria che premierà anche il blockbuster di turno; una categoria che possa premiare film come Star Wars o i film dei supereroi, in modo tale da poter allargare il pubblico interessato.

In questo modo i blockbuster non dovranno più accontentarsi dei premi minori come i premi tecnici, ma avranno una categoria di riconoscimento tutta per loro. In passato un blockbuster come Il Gladiatore poteva essere premiato riconoscendogli i premi principali, cosa invece che negli anni è andata scemando. Basti pensare che nell'ultimo anno sono stato premiati film come Moonlight o la Forma dell'acqua che al botteghino non hanno raccolto gran successo rispetto a Star Wars - Gli Ultimi Jedi che ha incassato ben 600 milioni di dollari.

Variety ha svelato che i dirigenti di Disney ABC hanno incontrato i vertici dell'Academy pochi giorni dopo l'ultima edizione proprio per introdurre queste novità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto