Martedì 16 luglio 2019 si è tenuta la serata d’apertura di ‘Midnight Jazz Festival’ presso Palazzo Mezzanotte, presso Piazza Affari 1 a Milano. La manifestazione durerà fino al 31 luglio 2019 e calcheranno il suo palcoscenico, situato nel parterre ex ‘sala delle grida’, nomi illustri del mondo del Jazz. L’edizione di quest’anno ha come leitmotiv l’ omaggio e il ricordo di grandi artisti tramite rielaborazioni o tributi da parte delle celebri band che si avvicenderanno sul palco durante le loro esibizioni.

Midnight jazz Festival

Il festival, giunto alla dodicesima edizione, grazie al contributo del suo fondatore e direttore artistico Giorgio Deleo, all’ impegno di Borsa Italiana e dei numerosi partner offre un programma musicale e culturale volto a valorizzare le eccellenze e il rapporto tra la città, la Borsa e il tessuto intellettuale.

La manifestazione prevede cinque concerti e la proiezione di un film-documentario nel giorno dell’ inaugurazione.

Ogni anno vengono promosse attività filantropiche e quest’ anno saranno presenti l’ Associazione CAF, che accoglie e cura minori vittime di maltrattamenti, e ADMO, associazione donatori midollo osseo.

40 anni dalla scomparsa di Demetrio Stratos

Martedì 16 luglio alle ore 18.30 sono stati proiettati degli stralci del video ufficiale del ‘Concerto per Demetrio’ tenutosi all’ Arena di Milano il 14 giugno 1979 alternati a immagini che raccontavano la vita e lo spirito del grande e compianto cantante, polistrumentista e musicologo della band Area.Il profilo artistico e più intimo di Demetrio Stratos sono stati raccontati dagli amici presenti, coadiuvati dal giornalista musicale Giordano Casiraghi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concerti E Music Festival

I racconti dei presenti hanno squarciato il velo degli anni trasportando gli spettatori nell’ ultimo evento musicale di massa in cui il mondo giovanile si è incontrato con l’ universo artistico. Demetrio Stratos è stato raccontato come ‘un grande colibrì culturale che ha impollinato culture, linguaggi, estetiche diverse e sonorità per far sbocciare sempre nuovi fiori’.

Patrizio Fariselli e ‘Area Open Project’

Patrizio Fariselli illustre pianista, tastierista, compositore e uno dei fondatori della band ‘Area’, si è esibito insieme alla sua nuova formazione, gli ‘Area Open Project’ nel concerto d’ apertura del Midnight Jazz Festival subito dopo il tributo al suo caro amico Demetrio Stratos.

L’ esemble è composto da Patrizio Fariselli al pianoforte e tastiera, Claudia Tonelli alla voce, Caterina Crucitti al basso e Giovanni Giorgi alla batteria. L’ esibizione ha alternato brani dal nuovo album ‘100 Ghosts’ della Warner Music e, seguendo il fil rouge della manifestazione, omaggi a Demetrio Stratos. Il nuovo prodotto di Fariselli spazia su piani temporali e musicali all’ apparenza distanti fondendoli, grazie alla sua maestria, in una musicalità jazz e con una sotto traccia rock stupefacente e strabiliante.

La profondità della ricerca e della conoscenza ha portato l’ artista ad arrangiare la più antica canzone ad oggi conosciuta, ‘Song from Ugarit’ giunta a noi su tavolette in argilla e in caratteri cuneiformi di 3500 anni fa, e a farla eseguire alla versatile e abile Claudia Tonelli in lingua originale. I rimandi storici e culturali sono continuati con l’ esecuzione del ‘Lamento di Tecnessa’ in greco antico preceduto da un brano in bulgaro ‘Paidushka’ di origine incerta ma con le proprie radice nella danza sciamanica.

L’ animo jazz del disco è centrale e i due brani ‘Young & Fine’ di Joe Zawinul e ‘Giant Step’ di John Coltrane ne sono l’ emblema perfetto.

La dedica di Patrizio Fariselli per il suo compianto amico, in cui ha ricordato quando, negli anni ’70, ascoltavano insieme un brano arcaico per ganda, cornamusa, e l’ esecuzione magistrale dei quattro componenti del brano ‘Aria’ della band Area, è stata molto toccante.

Programma Midnight Jazz Festival

18 luglio ore 21 : Rudy Migliardi in ‘Super-Bones Sextet’con Rudy Migliardi, Andrea Andreoli e Gianfranco Marchesi al trombone, Roberto Olzer al pianoforte, Fabio De March al basso elettrico e contrabasso e Tony Arco alla batteria. Ospite della serata Marcello Rosa, che ha arrangiato i pezzi per i tre tromboni.

22 luglio ore 21 : Angelo Debarre Trio con Angelo Debarre come chitarra solista ‘manouche’, Claudius Dupont al contrabasso, Mathieu Chatelain alla chitarra ritmica ‘manouche’. Ospite d’ eccezione Aurore Voilquè al violino e voce.

24 luglio ore 21 : Roberto Martinelli All Stars Ensemble con Roberto Martinelli come direttore, ai saxofoni, al vibrandeonon e al pianoforte, Marco Brioschi e Daniele Moretto alla tromba e al flicorno, Giovanni Hoffer al corno francese, Rudy Migliardi e Alessio Nava al trombone e alla tuba, Mario Arcari e Gilberto Tarocco all’oboe, al flauto, al clarinetto e al sax, Ellie Young al violoncello, Fabrizio Bernasconi al piano e alle tastiere, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e al basso e Lele Melotti alla batteria. Ospiti della serata, la star internazionale Sarah Jane Morrison alla voce e Tony Remi alla chitarra.

31 luglio ore 21 : Marcotulli, Di Battista, Tommaso, Varela Quartet con Rita Marcotulli al pianoforte, Stefano Di Battista al sax, Giovanni Tommaso al contrabbasso e Israel Varela alla batteria e alle percussioni.

Midnight Jazz Festival è l'occasione per ascoltare musica di livello, allargare i propri orizzonti culturali grazie a maestri del jazz e onorare personaggi che non ci sono più. Un' occasione per viaggiare in mondi lontani, temporalmente o fisicamente, conoscere l' anima che che pervade il nostro mondo e arricchire noi stessi e i nostri pensieri, il tutto grazie al mondo della musica e dei suoi rappresentati più illustri.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto