È uscito oggi, a sorpresa, il nuovo singolo degli Skunk Anansie, la band londinese guidata dalla cantante Skin (Deborah Dyer) e completata da Cass (Richard Lewis) al basso e seconda voce, Mark Richardson alla batteria e seconda voce ed Ace (Martin Kent) alla chitarra e cori. È intitolato “What you do for love” ed è disponibile in radio, streaming e download. Il nuovo brano accompagnerà i live estivi della band londinese e sarà certamente apprezzato dai fan nostrani che, in gran numero, apprezzano il sound del gruppo e la voce graffiante e profonda della leader della band, Skin.

Le prossime date del tour europeo del gruppo britannico sono in programma a Bologna (stasera, 5 luglio), Legnano (domenica 7 luglio), Roma (lunedì 8 luglio) e Napoli (martedì 9 luglio), dove la band capitanata da Skin manca da otto anni. L’ultima tappa italiana sarà, infine, a Noto, mercoledì 10 luglio.

What you do for love, il nuovo singolo degli Skunk Anansie

Il testo della canzone scandaglia fino a che punto, per amore, si è disposti ad arrivare e tutto ciò che di discutibile si mette in atto, pur di arrivare al potere.

Skin ha affermato che, a suo parere, i brani politici sono i più difficili da scrivere. È questo il motivo per il quale la band britannica cerca di non crearne. Secondo la cantante del gruppo londinese, si tratta di brani che dovrebbero uscire fuori "istantaneamente" - per il fastidio che si prova - in caso contrario non sarebbero "sinceri". Ed è proprio "questo uno di quei momenti di rabbia", ha detto Skin commentando What you do for love, il nuovo singolo uscito oggi .

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concerti E Music Festival

Secondo la vulcanica anima degli Skunk Anansie, l'amore sembra essere il motivo per cui le persone compiono atti d'odio e questa è una cosa che Skin non ha "mai compreso".

Ed è in Italia che la formazione britannica ha deciso di proporre dal vivo per la prima volta il nuovo singolo What you do for love. Il brano arriva alcuni giorni dopo l’inizio del tour europeo per i 25 anni di carriera della band londinese e l’uscita del live album “25LIVE@25” avvenuta lo scorso gennaio.

L'album ripercorre tappe significative della formazione capitanata dalla cantante Skin sui palchi di tutto il mondo. Sono Selling Jesus e Intellectualise my blackness due delle canzoni presenti nel doppio live degli Skunk Anansie.

Nei concerti del tour vengono proposte anche alcune tracce che troveremo nel prossimo album in studio, attualmente in lavorazione. La band capitanata da Skin ha sottolineato che nel tour si andrà in una nuova direzione e che verranno suonati anche dei brani inediti, aggiungendo che “non sarà un concerto per nostalgici, saranno concerti diversi, più teatrali”.

Gli Skunk Anansie insigniti dell’Hall of Fame Award ai Kerrang Awards

La band londinese ha appena ricevuto l’Hall Of Fame Award ai Kerrang Awards. Ad organizzarli il settimanale musicale britannico Kerrang! che premia artisti rock e heavy metal. Il riconoscimento ottenuto dagli Skunk Anansie è stato conquistato in passato anche da Metallica, Marylin Manson, Rage against the Machine, Green Day e Iron Maiden, .

Nel 2019 gli Skunk Anansie vantano ancora tantissimi fan sparsi in tutto globo, Italia compresa. Skin è stata anche una delle cover star dell’inserto speciale “She Rocks” del magazine Classic Rock. Inoltre, nel 2018 ha ottenuto l’Inspirational Artist Award ai Music Week Awards.

Skunk Anansie: gli inizi, lo scioglimento e la reunion

Il nome del gruppo deriva da Anansi, dio-ragno dei racconti popolari dell'Africa Occidentale. Il termine "skunk" significa, invece, "moffetta". Al London's Splash Club è avvenuta la loro prima esibizione nel 1994. Pochi mesi dopo ecco il singolo Little Baby Swastikkka, distribuito in edizione limitata di sole duemila copie. Nel 1995 i brani Feed e Selling Jesus vengono inseriti nella colonna sonora del film di fantascienza cyberpunk, Strange Days. Nello stesso anno i lettori della rivista Kerrang! assegnano al gruppo britannico il Best New British Band. Gli stessi che 1996 ne decretano il trionfo nella categoria Best British Live Act. Nel 1997 gli Skunk Anansie hanno ricevuto la nomination come Best Live Act e Best Group agli MTV Europe Music Awards.

I primi due album del gruppo londinese sono stati Paranoid & Sunburnt e Stoosh, mentre nel 1999 è la volta del terzo lavoro della band, Post Orgasmic Chill, in cui troviamo anche il capolavoro Secretly, uno dei brani più noti del gruppo. Altri pezzi di successo targati Skunk Anansie sono You'll follow me down, Hedonism, Squander e Charlie big potato. La prima collaborazione della formazione britannica è stata con Bjork. Bad Religion, Rammstein, Soulfly,Therapy?, Sevendust, Rollins Band e Lenny Kravitz sono alcuni tra gli artisti accompagnati dalla band nei loro tour in giro per il mondo. Dopo lo scioglimento del gruppo, Skin ha iniziato la carriera da solista e ha pubblicato due album, Fleshwounds e Fake Chemical State. Alla fine del 2008 vengono riportate indiscrezioni su una possibile reunion degli Skunk Anansie, poi confermate da Mark Richardson in un'intervista al Drummer Magazine.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto