“Coniugare il territorio, attraverso l’Arte e la cultura. Non è un caso che tra i finalisti siano stati annoverati molti esponenti di minoranze linguistiche. Da condividere anche il senso delle parole espresse da una finalista: scrivere in dialetto è una forma di resistenza. E’ importante che mentre se ne promuove la tutela a tutti i livelli, il paesaggio, sempre al centro della nostra attenzione, venga vissuto anche in chiave culturale ed emozionale”.

Così Ebe Giacometti, vicepresidente di Italia Nostra, ha commentato quanto è emerso nel corso della cerimonia di premiazione (presidente della giuria internazionale Marina Mattei, curatrice dei Musei Capitolini) che si è tenuta il 18 novembre al Campidoglio nella sala del Carroccio della VI edizione del Premio internazionale di poesia Giovanni Bertacchi dando riconoscimenti e voce alle minoranze e ai territori.

Paesaggio dell'anima

“I componimenti – sottolinea ancora Giacometti - rievocano spazi e contesti che, a distanza di tempo e di luoghi, continuano ad albergare nei cuori di chi li ha vissuti, quasi fossero paesaggi dell’anima. Mi ha colpito in particolare il linguaggio ermetico, ma di grande effetto, del poeta ticinese Marino Cattaneo che si è ispirato alla ferita al territorio inferta dalle acciaierie Falk. E’ straordinario poi – ha aggiunto ancora Giacometti – il lavoro che questa associazione, alla quale aderiscono prevalentemente giovani sta facendo sotto molti punti di vista.

Fondamentale il ruolo in particolare di Massimiliano Greco nell’opera di rilancio della sezione di Italia Nostra Sondrio”. L'Associazione ambientalista opera da sempre in stretta collaborazione con l'associazionismo ed il volontariato attivo localmente. Recentissima inoltre la presa di posizione di Italia Nostra riguardo il prestito dell'Uomo Vitruviano al Louvre terminata poi con la concessione dell'opera al museo francese.

Paesaggio e minoranze

Il Premio promosso dall’associazione Progetto Alfa è stato patrocinato, tra gli altri, dalla Provincia di Sondrio, dai Comuni di Sondrio e Chiavenna, Italia Nostra.

Un patrocinio è arrivato anche dal Centro Studi Storici Valchiavennaschi.

Primo classificato: Andreina Cekova Trusgnach, di origine giuliana ed esponebte minoranza linguistica slovena; secondo classificato Sebahat Söylemez (di origine turca); terzo classificato Marino Cattaneo (Ticino).Tra i partecipanti alla cerimonia di premiazione anche il poeta nazionale polacco Aleksander Nawrocki, tra i promotori della Giornata Mondiale Unesco della Poesia ed ideatore del progetto Mosty, ovvero ponti per abbattere i confini con lo strumento della cultura.

L’evento ha visto anche le esibizioni del pianista Lorenzo Savarese e del tenore Matthew Lamberti. Nel corso della cerimonia, alla presenza della moglie Serena Rizzotto, è stata ricordata inoltre la figura del compianto stilista romano Alberto Valentini che ha realizzato creazioni anche per papi e capi di Stato e vicino all’associazione organizzatrice.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto