Il 6 marzo 2020 Nitro ha pubblicato il suo nuovo album "GarbAge". La situazione di emergenza sanitaria che l'Italia sta affrontando in questo periodo ha ovviamente reso impraticabili gli incontri con il pubblico – i cosiddetti in-store o firma copie – fondamentali per il lancio di un nuovo prodotto discografico, soprattutto in ambito Rap. Tutto ciò ha comprensibilmente influito negativamente sulla promozione del disco che ha tuttavia ricevuto buoni feedback da parte del pubblico e della critica.

Una delle poche voci fuori dal coro nella stampa di settore è quella di Antonio Dikele Distefano, scrittore e numero uno di Esse Magazine, ormai consolidatosi come portale di riferimento per quanto riguarda la musica urban in Italia.

Nel primo pomeriggio di oggi l'autore di "Non ho mai avuto la mia età'" ha infatti criticato apertamente l'ultima fatica discografica di Nitro.

Dikele critica Nitro assegnandogli il premio di 'Miglior artista del mese': 'Non è uscito nient'altro'

Una critica sicuramente singolare, quella di Dikele, in quanto arrivata nell'ambito di un riconoscimento assegnato dallo stesso Esse Magazine che ha conferito a Nitro il premio di 'Miglior artista del mese'. Le note dolenti sono arrivate subito dopo con le motivazioni: "Nitro è il miglior artista del mese, anche perché a causa del Covid-19 non è uscito nient'altro", ha infatti dichiarato.

Dikele stronca l'ultimo album di Nitro: 'Penso che anche lui sia cosciente di non aver fatto uno dei migliori dischi dell'anno'

Dikele ha poi proseguito, stroncando "GarbAge" e arrivando addirittura ad auspicare che Nitro pubblichi nuova musica entro la fine dell'anno in corso. Queste le sue parole: "Al di là della sua rima contro il magazine, penso che anche lui sia cosciente di non aver fatto uno dei migliori dischi dell'anno, nonostante sia uscita poca roba.

Questo album, a mio gusto personale, è moto meno bello di 'Suicidol'. Spero pubblichi nuova musica. Mancano ancora otto mesi ai premi di fine anno, c'è tempo".

Nel complesso la dichiarazione di Dikele sembra rappresentare, ancor prima di una critica all'ultima fatica discografica di Nitro Wilson, una vera e propria risposta a una rima presente nel album di quest'ultimo, nonché ad alcune recenti dichiarazioni dell'artista vicentino, relative proprio ai premi di fine anno di Esse Magazine, citati da Dikele nella parte finale del discorso.

Nitro e la rima sui premi di Esse Magazine: 'Più che un dissing è una constatazione'

"Tanto di cappello, non posso crederci / Ma provo a darci un senso come i premi di Esse Magazine", recita infatti il testo del brano "Okay"di Nitro Wilson. Il rapper ha avuto modo di puntualizzare il suo pensiero, spiegando il senso della rima durante un'intervista concessa a Rolling Stone pochi giorni dopo l'uscita di "GarbAge".

"Sostanzialmente è una constatazione, più che una frecciatina o un dissing – ha dichiarato Nitro – tengo a precisare che apprezzo il lavoro editoriale che fanno: i loro articoli, in modo particolare quelli sul rap americano, sono spesso molto interessanti, da ragazzino sarei stato contento di poter usufruire di un magazine così.

La rima fa riferimento solo e unicamente ai loro premi. In quel periodo [Nitro si riferisce a una polemica che ha coinvolto diversi altri artisti a fine 2019, tra cui Salmo e Clementino, relativa proprio ai premi di fine anno che Esse Magazine ha assegnato ai rapper italiani, ndr] non sono stato il solo a rimanere un pochino perplesso [...] si sarebbero potuti risparmiare quella cosa. Però ci tengo a tranquillizzare la redazione di Esse Magazine, non ho nulla contro di loro, non prendetevela".

Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!