In ogni paese del mondo esistono superstizioni più o meno strampalate, frutto di credenze derivanti da antichi culti pagani secondo cui il soprannaturale agirebbe sulla vita quotidiana. Ancora oggi quasi tutti abbiamo rituali che facciamo nostri pur sapendo che non hanno nessun riscontro con la realtà. In Italia c'è chi teme la sfortuna se incrocia un gatto nero, chi ha paura della malasorte se rovescia il sale o l'olio, chi pensa che il cappello sul letto porti morte. Potremmo elencarne centinaia. Vogliamo però fare un passo oltre i nostri confini e sorridere delle assurde credenze che non ci appartengono.

Ogni paese ha le sue credenze che hanno origine dall'alba dei tempi

In Turchia vi è una superstizione davvero strana.

Vietato masticare il chewingum di notte! La leggenda vuole che la gomma, dopo la mezzanotte, si trasformi in carne putrida mutando il masticatore in uno zombie. Altra credenza curiosa giunge dalla Gran Bretagna dove una ghianda nelle tasche porterebbe l'eterna giovinezza; se così fosse chi non farebbe proprio questo rituale dovuto alla longevità della quercia? In Grecia vi è l'usanza di sputare tre volte a terra per tenere lontana la sfortuna come ricorda chi ha visto Il grosso grasso matrimonio greco. Nella terra degli dei si sputa a terra anche quando si vuole augurare la buona sorte. Attenzione se festeggiate il compleanno in Grecia, potrebbero giungervi una grande quantità di sputi a cui dovrete dire grazie! In Cina il numero sfortunato è il quattro in quanto la sua pronuncia è molto simile alla parola morte a differenza dell' Italia che da sempre è il diciassette. A fronte di ciò sono banditi tutti i numeri contenenti il quattro.

Mai fischiare al chiuso in Lituania, un demone cattivo verrebbe a terrorizzarci! In India sconsigliato tagliare le unghie e capelli il giovedì, il sabato e tantomeno di notte. Questa credenza ha origine da un'antica venerazione del pianeta; chi non si attiene alla credenza va incontro a eventi nefasti. Simpatica la diceria cinese, secondo cui durante il temporale, il rischio è che possa giungere il dio del tuono a rubare l'ombelico dei bambini. In Nigeria oltre la superstizione vi è anche l'antidoto. Essere colpiti con una scopa fa sparire i genitali maschili ma grazie all'antidoto, colpendo con la stessa scopa l'aggressore per sette minuti, si torna alla normalità. In Lituania le donne evitano da sempre di bere il latte di capra per paura che possa crescere loro la barba. Nei moderni e democratici Stati Uniti le streghe entrano dalle finestre e soltanto chi ha le finestre oblique si salva ma per tutti gli altri libero accesso a streghe e stregoni.

Ogni paese vicino o lontano da noi ha superstizioni che, finché sono formate da rituali simpatici e curiosi, non danneggiano nessuno. Noi è questi che abbiamo voluto ricordare; per sorridere un po' delle stranezze di casa altrui. Ricordiamo che la superstizione, quella vera, è frutto di ignoranza e arretratezza e non ha nulla a che fare con la realtà.