L'attrazione è, letteralmente, qualcosa che ci conquista e ci porta verso un punto ben preciso. Essa non coincide necessariamente con l'orientamento sessuale, e si può dividere in tre livelli: attrazione sessuale, romantica e platonica.

L'attrazione sessuale è il desiderio di avere, appunto, un rapporto intimo con qualcuno; quella romantica, invece, è dettata dalla volontà di instaurare un legame che vada oltre l'amicizia, di entrare in connessione con qualcun altro, e può includere o meno la sfera dell'intimità; infine l'attrazione platonica esclude entrambe le precedenti, tendendo semplicemente a voler entrare in contatto a livello umano con un'altra persona, dunque è il desiderio di stringere una profonda amicizia. [VIDEO]

L'attrazione sessuale

Questa categoria si può suddividere, a sua volta, in 3 sottocategorie.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Curiosità

Innanzitutto c'è quella sessuale di cui abbiamo già parlato; poi c'è il coinvolgimento sensuale che implica il desiderio di avere un contatto fisico [VIDEO] con qualcun altro come, ad esempio, il tenersi per mano, baciarsi, abbracciarsi, ma senza avere un fine sessuale, quindi senza un amplesso.

Ovviamente, come questa categoria vada a sfociare o meno in quella prettamente intima, dipende dal significato che ogni persona dà all'atto fisico: se ci riferiamo al bacio, anche a seconda del tipo di contatto, lo si può intendere già come un atto sessuale, mentre altri non lo ritengono tale.

La terza sottocategoria è data dall'attrazione estetica, che si basa sul considerare qualcosa o qualcuno bello, ovvero di nostro apprezzamento a seconda dei canoni estetici personali. Questo tipo di coinvolgimento può toccare diversi ambiti, da un quadro ad una canzone, fino ad una persona, poiché non include il desiderio fisico di toccare, né quello intimo di possedere.

Attrazione emotiva e mentale

L'attrazione emotiva è presente nella maggior parte delle nostre relazioni, non solo romantiche ma anche parentali e di amicizia, poiché include l'apprezzamento verso qualcuno in base alla di lui personalità.

Invece quando ci spostiamo a quella mentale, ci riferiamo all'essere attratti intellettivamente da qualcuno, cioè in base a come ragiona, cosa pensa, come parla: insomma, a come funziona la sua testa. Questa categoria è molto importante per l'orientamento demisessuale, che riguarda tutti quei soggetti che non provano alcun desiderio fisico finché non stabiliscono un legame emotivo o intellettivo con l'altra persona.