3

Una vecchia Moto Guzzi, un orsacchiotto di peluche come amico di viaggio e via alla conquista di nuove emozioni ed alla scoperta della propria vita. Questo è Claudio Giovenzana, uno dei tanti viaggiatori in solitaria, che con le loro motociclette, abbandono il proprio mondo ideale, fatto di tranquillità, pace e stabilità (anche monetaria), per partire di punto in bianco verso mete sconosciute in sella alle loro moto alla scoperta della vera vita; nuove culture e nuove conoscenze, pochi spiccioli in tasca ma sempre pronti a rimboccarsi le maniche e proseguire per la loro vita ideale, una passione che ben pochi riescono a condividere o mettere davvero in pratica.

Chi è Claudio Giovenzana

All'inizio della sua "carriera", Claudio era un giovane laureato in psicologia clinica per poi specializzarsi nel ramo salute e benessere - psicomatica - e proseguire i suoi studi in psicodramma e formazione di gruppo. Amava molto il suo lavoro che lo impegnava in diversi centri di fisioterapia, varie palestre e scuole fino ad aprire, con diversi colleghi, un centro clinico di formazione.

La differenza

Non è di certo una scelta facile quella di cambiare improvvisamente uno stile di vita già collaudato. Mesi di dubbi e incertezze, lasciare un lavoro alquanto stabile, una fonte di guadagno sicura per poi lasciare tutto al caso? Anche se alla fine si trattava pur sempre di un lavoro a contratto, progetti a collaborazione che sarebbero finiti in qualsiasi momento e diventare così un disoccupato o meglio, un uomo diversamente occupato.

I migliori video del giorno

Allora perché non scegliere la propria libertà [VIDEO], con l'aggiunta di un pizzico di follia che non guasta mai e partire per un lungo viaggio che si impadronisce del tuo destino e ti prepara ad una avventura che non dimenticherai per il resto della tua vita.

Si parte

Una nuova vita nomade girando l'America, in moto, da nord a sud, abbinando la passione di un viaggiatore "incallito" in quello di fotografo, videomaker e scrittore, pubblicando le proprie storie come fosse un diario di bordo, su riviste importanti come Max, Nat Geo Channel, Euromoto, collaborando anche con Greenpeace e vendendo le proprie fotografie alle più grandi agenzie di turismo fino alla pubblicazione del suo primo libro.

Claudio Giovenzana continua la sua vita nomade da ben 10 anni, condividendo con tutti noi le sue esperienze di sviluppo personale, imparando così a vivere una vita migliore.