John Lennon, l'ex Beatle assassinato l'8 dicembre del 1980, è ritenuto da sempre uno degli uomini più influenti del XX secolo, sia in ambito musicale perché è ritenuto il cantautore di maggior successo nella storia delle classifiche inglesi, sia in ambito sociale essendo stato uno tra i maggiori attivisti dello scorso secolo impegnatosi soprattutto per la pace nel mondo. La fama di John Lennon, ha fatto si che molti cimeli della sua vita, anche privati, dopo la sua morte fossero battuti in diverse case d'asta, e ancora oggi, a distanza di 38 anni, continuano ad essere venduti per il piacere dei collezionisti.

Pubblicità
Pubblicità

L'ultimo oggetto battuto all'asta

La vita di John Lennon dal punto di vista artistico è stata molto variegata. Oltre ad essere musicista, l'ex Beatle era anche un appassionato di storia dell'Arte e di disegno, tant'è che all'età di 17 anni si iscrisse all'istituto Liverpool College of Art, mentre alla fine degli anni '60 sposò Yoko Ono, anch'essa artista e performer. Ed è proprio un disegno realizzato durante i suoi studi nel Liverpool College of Art che è stato recentemente battuto all'asta alla cifra di 54.000 dollari.

John Lennon: un suo disegno all'asta per 54,000 dollari
John Lennon: un suo disegno all'asta per 54,000 dollari

Il disegno, o meglio lo schizzo, realizzato nel 1957, ritrae John Lennon affacciato da un balcone e intento a fare saluti nazisti. In basso a destra si leggono le frasi: "Heil John! Heil John!". Lo schizzo farebbe parte di un blocco ben più grande di disegni inerenti al tema del Nazismo. Il curatore della vendita Gary Zimet, spiega che i disegni di John Lennon sono molto richiesti e il fatto che in questo disegno il cantante fosse ritratto come Hitler rende il tutto molto bizzarro.

Pubblicità

Altri oggetti di John Lennon messi all'asta negli anni

Come detto in precedenza, gli oggetti di John Lennon nel corso degli anni sono stati spesso messi all'asta, soprattutto dopo la sua prematura morte che scosse il mondo intero.Tra gli oggetti più importanti si ricordano:

  • Una chitarra che negli anni 60 gli fu rubata. Lo strumento musicale, usato nel 1963 per la realizzazione della canzone "Love me do", fu ritrovata e battuta all'asta per 2,4 milioni di dollari.
  • Una moto usata per due anni nella sua tenuta di campagna nel Surrey, La moto fu messa all'asta con una base di partenza di 30,000 dollari.
  • La copia dell'album "Double Fantasy" che John Lennon autografò a Mark David Chapman, l'uomo che lo assassinò poche ore dopo. La copia dell'album fu messa all'asta alla cifra di 1,35 milioni di dollari.
Clicca per leggere la news e guarda il video