Numerosissimi sono i turisti che ogni anno, nel corso della propria visita alla città di Liverpool, fanno visita ai luoghi legati alla memoria dei Beatles, lo storico gruppo musicale britannico composto da John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Star (ai quali è dedicato un documentario uscito in settimana nella sale cinematografiche italiane). Tra i luoghi d'interesse in cui fanno tappa i tanti curiosi fan dello storico quartetto c'è anche una delle vecchie dimore del compianto John Lennon, ubicata in Falkner Street e di proprietà dell'allora agente dei Beatles Brian Epstein. Lennon era andato a vivere lì poco dopo essere convolato a nozze con la moglie Cynthia.

La scoperta risale a poco più di due giorni fa

Risale a poco più di due giorni fa la notizia di una macabra scoperta, avvenuta proprio in quella casa, che ha turbato gli animi dei residenti della zona. Nel tardo pomeriggio del giorno Martedì 30 Maggio, infatti, la Polizia del Merseyside è accorsa in Falkner Street, a seguito di ripetute segnalazioni, rinvenendo nell'ex dimora di John Lennon i cadaveri di una donna e di due bambini.

Le indagini sono solo ad uno stadio iniziale, ma gli agenti hanno affermato che con tutta probabilità, alla base dell'efferato delitto, potrebbe esserci un movente di natura domestica. Proprio in quest'ottica, nonostante la risoluzione del caso sia ancora distante, è stato già posto in stato d'arresto un uomo di 30 anni sospettato di essere l'autore dell'omicidio. Il trentenne, trasportato in ospedale dopo l'arresto per precarie condizioni di salute, potrebbe essere il marito della donna assassinata nonchè padre dei due bimbi, ma al riguardo vige stretto riserbo da parte delle autorità e le indiscrezioni non hanno ancora trovato conferma.

Gli abitanti della zona hanno dichiarato di non conoscere la famiglia

Gli abitanti della zona hanno dichiarato di non conoscere personalmente la famiglia che risiedeva nella vecchia casa del famoso membro dei Beatles, ma sono parsi tutti particolarmente sconvolti dall'accaduto. La Polizia inoltre, a causa di una presunta fuga di gas riscontrata sulla scena del delitto, ha provveduto alla chiusura di Falkner Street.

Sul posto sono accorsi anche i vigili del fuoco, ed una donna del quartiere ha dichiarato di essere stata costretta, così come altri abitanti della zona, ad abbandonare la propria casa per qualche ora finchè le autorità non hanno appurato l'assenza di pericoli. Il quartiere è stato dunque duramente colpito dall'accaduto.La Polizia ha infine dichiarato che al momento non ci sono ulteriori nomi iscritti nel registro degli indagati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto