L'ex chitarrista dei Black Sabbath, Tony Iommi, ha raccontato di recente, ad una trasmissione televisiva, un singolare episodio che lo ha visto coinvolto con il resto dei componenti del gruppo. L'aneddoto raccontato è stato quello relativo ad uno scherzo che lo stesso Tony ha messo in atto ai danni del batterista Bill Ward rischiando di comprometterne la salute. Per fortuna lo scherzo non è riuscito e il batterista ne è uscito quasi illeso.

Lo scherzo di Tony Iommi a Bill Ward, per fortuna senza conseguenze

I Black Sabbath sono nati a Birmingham nel 1968 come uno dei primi gruppi heavy metal della storia mondiale.

Le loro canzoni hanno lasciato il segno nell'ambiente metal. Anche però lontano dal palco e dai concerti, il loro nome è risuonato più volte sui giornali, nelle trasmissioni televisive e sui social network poichè erano soliti combinare guai, anche seri. Un episodio recentemente raccontato da Tony Iommi, ha rischiato di mettere la parola fine alla band per la possibile scomparsa di uno dei suoi membri, il batterista Bill Ward. Tony Iommi è stato l'artefice di uno scherzo tanto buffo quanto pericoloso che fortunatamente non si è trasformato in tragedia.

Bill era ubriaco e senza vestiti, e allora i suoi compagni pensarono bene di...verniciarlo

Tony Iommi racconta che un giorno, mentre la band stava lavorando ad un nuovo album, decisero di portare tutta la strumentazione a casa del batterista Bill Ward.

La sua abitazione aveva un garage con all'interno una serie di vernici, spray, bombolette e tanto altro. Una sera Bill era molto ubriaco, tanto da addormentarsi con i vestiti che i suoi amici subito gli tolsero attuando così lo scherzo: lo coprirono completamente di oro spruzzandogli della vernice dorata su tutto il corpo. Tutti i componenti della band scoppiarono a ridere fino a quando la situazione non degenerò.

Bill all'improvviso inizio a tossire ripetutamente e molto forte, forse per il fatto che aveva inalato troppa lacca e l'odore delle vernici. Prontamente Tony chiamò l'ambulanza per spiegare ai medici l'incidente. Gli infermieri, sentita la vicenda, rimasero stupiti. Non appena arrivarono sul posto per cercare di far rinvenire Bill, insultarono i ragazzi per lo scherzo assurdo e bambinesco che poteva davvero finire in tragedia e causare la morte di Bill.

Successivamente Tony, con il resto della band, aiutarono Bill a togliersi l'oro di dosso con l'uso di alcuni sverniciatori. Riuscirono a ripulirlo lasciandogli però la pelle irritata e molto rossa. "Eravamo dei matti e quello scherzo fu davvero stupido e assurdo, non pensammo alle conseguenze. Bill poteva realmente lasciarci la pelle in quell'occasione" questa la conclusione del racconto di Tony Iommi.

Segui la nostra pagina Facebook!