9 opere della Street Art che raccontano l'emergenza Coronavirus: anche Banksy da casa

La street art ai tempi del Coronavirus: le opere che raccontano l'emergenza
La street art ai tempi del Coronavirus: le opere che raccontano l'emergenza

Banksy, Jorit, Tvboy, Nello Petrucci, Lionel Stanhope, Pony Wave, Fake, Darion Fleming e Laika. La street art racconta il Coronavirus

Non perdere le ultime news
Clicca sull’argomento che ti interessa per seguirlo. Ti terremo aggiornato con le news da non perdere.
Clicca e guarda il video
Arte Fiera 2022 di Bologna, il direttore Menegoi fiducioso: 'Gli spettatori torneranno'

Anche il mondo della street art racconta l'emergenza di questo periodo. Lo stravolgimento della vita quotidiana, l'isolamento forzato, l'impegno in prima linea di medici ed operatori sanitari nel mondo, raccontati nelle opere dei principali artisti.

1

Banksy: Mia moglie odia quando lavoro da casa

Un modo singolare per descrivere l'isolamento che ha cambiato molte delle nostre abitudini. A creare scompiglio nella stanza sono infatti dei topi in quarantena, che saltano, si arrampicano, srotolano la carta igienica, strizzano il tubetto di dentifricio o rischiano di far cadere lo specchio.

Visualizza questo post su Instagram

. . My wife hates it when I work from home.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data: