Chi pensava di combattere l'inesorabile avanzamento dell'età solo con la chirurgia estetica si dovrà ricredere: sì, perchè, a quanto pare, i segni del tempo, primariamente, si combattono a tavolo con un'alimentazione appropriata. Il cibo, infatti, è considerato come la fonte primaria della nostra giovinezza e della nostra Salute.


Dieta antiaging, significa fare la 'fame'?

Assolutamente no, perchè si possono inventare ricette decisamente interessanti e gustosi, non trascurando l'importante aiuto che possono dare sia dal punto di vista della nostra forma fisica, sia per contrastare l'invecchiamento. Tutto questo perchè si tratta di alimenti ricchi di antiossidanti.


Dieta antiaging, limitare la produzione di radicali liberi e assumere antiossidanti

Occorre mangiare poco ma spesso: tre pasti principali e due spuntini sono la regola giusta per un'alimentazione equilibrata. Sono indispensabili le vitamine A, C ed E, i minerali, ma anche, per esempio, il licopene contenuto nei pomodori così come i polifenoli nei mirtilli e gli isotiocianati presenti nei cavoli, senza dimenticare alcuni carotenoidi che dobbiamo assumere mangiando carote oppure la zucca.


Puntiamo, soprattutto, alla frutta e alla verdura di stagione, che vorremo (ove possibile) consumare a crudo oppure appena scottate sulla griglia o in padella. Per quanto riguarda il condimento per le nostre insalate, potete provare la citronette, un’emulsione che si ottiene dal succo di limone unito all'olio con un pizzico di sale.


A proposito di sale: meglio aggiungerlo solo a fine cottura, proprio perchè il sale toglie acqua dagli alimenti e con essa, si vanno perdendo sostanze preziose per la salute, come le vitamine. Per quanto riguarda le carni, meglio consumare quelle bianche, mentre è molto importante la cottura della pasta che dovrà essere rigorosamente al dente, perchè ha un indice glicemico più basso rispetto a quella ben cotta, ma soprattutto è meglio indicata per la nostra linea.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto