La stagione estiva è spesso vissuta all'insegna delle rinunce dalle donne in Gravidanza; il caldo è certamente un fastidio ancor maggiore se si deve affrontare con il pancione. Tuttavia, a meno che non si abbiano avuti dei problemi particolari, non sarà necessario astenersi da una rilassante vacanza al mare. Certo, bisognerà prendere delle precauzioni ma questo non vuol dire rimanere a casa. Andiamo a vedere quali sono i passaggi fondamentali per organizzare una vacanza al mare col pancione:

  • consultare il proprio ginecologo e fare una visita con ecografia prima della partenza (ripetere anche gli esami del sangue e delle urine, per controllare tutti i valori);
  • scegliere una meta comoda che abbia spiagge di facile accesso e preferibilmente di sabbia morbida. Controllare che il luogo scelto faccia parte della lista delle spiagge a cui è stata assegnata la 'bandiera blu' (sarà garanzia di non inquinamento del mare e di eco sostenibilità del territorio);
  • per il pernottamento, piuttosto che un albergo, sarà meglio optare per un appartamento o un residence con angolo cottura, così da poter gestire meglio i pasti. Si sa, in gravidanza molti cibi è meglio evitarli e per altri, soprattutto frutta e verdura, è necessario prendere delle precauzioni (lavaggio con amuchina o bicarbonato) che sarebbe difficile trovare in un hotel;
  • ricordarsi di usare sempre una crema protettiva prima di esporsi al sole. Sarà necessario utilizzare un filtro più alto di quello usato abitualmente, per evitare che la pelle possa macchiarsi (un inconveniente che capita assai spesso in gravidanza. Gli orari consigliati per andare in spiaggia sono dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 18;
  • mangiare molta frutta e verdura e bere sempre molta acqua. Per i pasti, scegliere sempre dei cibi leggeri e di facile digestione e visto che si è al mare, abbondare con il pesce fresco sempre ben cotto. Sotto consiglio del ginecologo, valutare la possibilità di prendere anche degli integratori.

Per la lista completa delle spiagge 'bandiera blu' del 2014 si consiglia di consultare direttamente il sito bandiera blu.org.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la pagina Gravidanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!