La teoria lanciata dal professore David Bainbridge, insegnante di Anatomia clinica veterinaria dell'università di Cambridge è molto interessante e mette in luce il rapporto stretto tra il sinuoso corpo femminile e l'evoluzione della specie umana. Secondo il Professore Bainbridge, più le donne sono sinuose e più sarebbero geneticamente predisposte a mettere al mondo figli intelligenti. Ciò sarebbe dovuto al fatto che il grasso sottocutaneo delle donne, che nelle più sinuose si accumula in particolari zone del corpo quali cosce, glutei e seno, è particolarmente ricco di DHA - acidi grassi - che è determinante per lo sviluppo fetale e del neonato.

Il professore sostiene che questo è anche visibile, senza prove scientifiche, in una donna che allatta che può perdere fino ad un chilogrammo di grasso accumulato proprio in queste zone sensibili.

Perché sono le femmine 'umane' hanno le curve?

Il professore Bainbridge spiega in un'intervista pubblicata oggi su La Stampa che il bacino umano, nel corso dell'evoluzione della nostra specie, ha subito due grandi mutazioni. La prima quando abbiamo iniziato a stare in piedi, quindi per permetterci di sostenere la posizione eretta che ci ha consentito di avere un contatto diretto con il mondo circostante. E la seconda quando, il bacino femminile in particolar modo si è adeguato per contenere e partorire piccoli con teste molto grandi e con un grande cervello.

E siccome più il bacino era ampio, più la possibilità di proseguire la specie era assicurato, gli uomini della specie umana hanno ricercato, per selezione naturale, donne con fianchi larghi. Il grasso accumulato su fianchi e cosce ha favorito, poi, la selezione naturale e lo sviluppo del cervello dei piccoli umani.

A questo punto, stando alla teoria del professore, l'assioma 'sederone' uguale 'cervellone' è più che mai vero!

Il modello della donna grissino è solo una moda passeggera

Oltre alla teoria di Bainbridge, abbiamo l'arte che ci ricorda come le donne piene e formose sono state osannate nei secoli; essere magri in tempi in cui il cibo era un lusso, non era considerato né desiderabile, né bello, oltreché non sicuro per la messa la mondo di figli.

E oggi, in controtendenza con le modelle filiformi che hanno spadroneggiato sulle passerelle e sui media per anni, creando non pochi problemi di autostima alla stragrande maggioranza delle donne normali, le modelle curvy tornano di moda. La bellissima Candice Huffine, top model super formosa, oltreché apparire su 'The Cal', il calendario più famoso al mondo, lancia in questi giorni una sua linea di Moda per le donne piene e soddisfatte del loro aspetto. Forse anche più intelligenti.

Segui la pagina Moda
Segui
Segui la pagina Scienza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!