Chi è colei che rinuncia al balsamo per evitare di appesantire eccessivamente la propria chioma? Inoltre, seppure lo scopo di questo prodotto sia anche quello di sciogliere i nodi, è piuttosto noto che i capelli sono molto più fragili e delicati da bagnati, pertanto pettinarli sotto la doccia non è l'ideale.

Fortunatamente, in commercio esistono molti balsami senza risciacquo che consentono, tra gli altri effetti, di districare i capelli da asciutti, semmai con l'utilizzo della spazzola ed appena prima di lavarli, così da trarre tutti i benefici dell'effetto lucidante e volumizzante del solo shampoo.

Tuttavia, se questa soluzione è perfetta per capelli lisci e grassi in particolare, per quelli ricci e/o crespi è improponibile! Tentare di pettinarli da asciutti può essere lento, inutile e persino doloroso, tenendo anche conto del fatto che l'olio naturale prodotto dal cuoio capelluto si distribuisce più difficilmente e meno uniformemente su una capigliatura riccia.

Negli ultimi tempi si è diffusa la tecnica del CO-wash o COW (Conditioner Only Wash), indicata per capelli particolarmente secchi, tendenza alla quale le aziende hanno risposto proponendo dei prodotti appositi: nuovi shampoo e balsamo 2 in 1 densi e cremosi, nei quali prevale decisamente il balsamo rispetto alle componenti dello shampoo, fatti per essere distribuiti uniformemente sull’intera capigliatura, fino alle punte, e lasciati semplicemente agire anche per molto tempo, prima di risciacquare.

Il problema è che tendono facilmente ad appiattire e privare i ricci di quel volume che li contraddistingue, nonché di una brillantezza già di per sé difficile da mantenere a lungo.

Come evitare, dunque, di ritrovarsi con capelli opachi e appesantiti dal comune balsamo e affini? La verità è che non occorre rinunciare ad un prodotto ricco e corposo, ancor meglio servendosi di un buon pettine a denti larghi, se si applica prima il balsamo e poi si fa lo shampoo.

Sarà strano a dirsi, ma lo "sporco" naturale dei capelli può contribuire a renderli più docili e nutrirli in profondità; infine, lo shampoo scaccerà i residui dello stesso balsamo, aggirandone gli aspetti negativi.

Step 1: inumidire appena i capelli da lavare. Applicare una quantità di balsamo proporzionata alla lunghezza, insistendo sulle punte ed accarezzando le radici per ultime, con quanto rimasto sul palmo della mano.

Lasciare agire per qualche minuto e cominciare a districare la capigliatura con l’ausilio di un pettine professionale, passandolo tra le ciocche a partire via via da un punto sempre più alto, ma mantenendo rigorosamente il verso dall’alto al basso. Ripetere l’ultima operazione fino a sciogliere completamente gli eventuali nodi.

Step 2: Bagnare velocemente le sole radici. Diluire leggermente una piccola quantità di shampoo, distribuirla sulla superficie della testa e massaggiare il cuoio capelluto in profondità, con i polpastrelli, per alcuni minuti.

Risciacquare a lungo e con cura, maneggiando anche le lunghezze e completando con un getto d’acqua fredda.

Per avere ricci disciplinati, lucidi e leggeri, dunque, basterà ricordare questa semplice regola... a dispetto delle istruzioni riportate sulle etichette.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto