Nata con la crisi e accentuata con i programmi tvarrivati dagli Stati Uniti, la caccia albuono spesa più conveniente sta iniziando a diffondersi sempre più sulmercato italiano.

Siamo ancora lontani dal vedere i buoni spesa similial programma "Pazzi per la spesa",ma iniziano ad affacciarsi le prime raccolte punti che ci danno ottimi sconti esoprattutto senza limiti. Questo è il caso della catena Esselunga, che sempre più si avvicina al consumatore con il suoprogramma Fidaty – punti fragola. Parecchiesono le promozioni che fanno accumulare molti punti anche solo con l'acquistodi due prodotti.

Si possono accumulare anche più di 1000 punti con poco meno di50 euro di spesa, il ciò significa 10 euro di sconto senza limite. Questo significain concreto che se una famiglia media di quattro persone effettua una spesa asettimana senza cambiare le proprie abitudini, a fine mese si può trovare anchecon 50-60 euro di buoni sconto.

Ottimo programma è anche quello che le catenedella Coop offrono con il 20+10% disconto. Cosa significa in concreto? Viene applicato il 20% di sconto suiprodotti a marchio coop e il 10 % sul totale della spesa.

Facendo l'ipotesi cheabbiamo un carrello spesa di soli prodotti coop avremo il 30% di sconto in totale. Senza contar eche si possono anchesfruttare i punti accumulati per avere un ulteriore sconto, ricordiamo che ogni100 punti abbiamo diritto a 1 euro di sconto.

Le offerte delle catene Carrefour con il programma spesamicasono convenienti solo per i prodotti che i vari supermercati mettono in sconto.E l'accumulo dei punti è sfruttabile solo se si sono raggiunti i 2000 punti conun buono di 20 euro sulla spesa.

Pocoattraente per il consumatore che cambia supermercato molto spesso a caccia disconti.

Le altre catene commerciali non offrono grandiaffari, anzi, il più delle volte attraggono il consumatore con prodotti civettanella speranza che oltre al prodotto venga acquistato un carrello completo dispesa. Attenti quindi, non fateviattrarre da catene commerciali che offrono prodotti troppo scontati, senzafidelizzare il cliente con programmi di comprovata serietà.

E soprattutto diffidate da chi vi da lo sconto con ipunti, ma solo se si raggiunge un minimo di spesa.

In definitiva si distingue per offerte, raccoltepunti e buoni spesa di sicuro la catena Esselunga,ricordiamo che periodicamente mette prodotti di grandi marche con lo sconto 50% alternato all'offerta 1+1che offre due prodotti di marca al prezzo di uno. Senza contare il continuo ribasso dal 20 al 30 % dei repartimacelleria e freschi.

Purtroppo non siamo ancora maturi per avere ibuoni sconto dei programmi televisivi americani, o forse saremmo tanto furbi eparsimoniosi che faremmo fallire le catene commerciali.

Nel frattempo, buono sconto a tutti.

Segui la nostra pagina Facebook!