Il nuovo Governo Renzi con gli ultimi disegni di legge approvati ha dato il via ad incentivi per i lavoratori agevolando soprattutto i pendolari autostradali che ogni giorno sono costretti a percorrere chilometri e chilometri per recarsi con il loro veicolo sul posto di lavoro . Vediamo insieme le novità introdotte con questi ultimi incentivi, il loro funzionamento, come richiederli ed ottenerli e quali le limitazioni per rientrare nella categoria incentivata dal nuovo Governo Renzi.

Incentivi e sconti autostradali per i pendolari 2014: i requisiti per ottenerli.

Quest'iniziativa è partita il 25 febbraio e da questa data è già possibile fare richiesta per ricevere l'agevolazione per chi rientra nella categoria di pendolari autostradali.

Gli sconti autostradali sono stati emessi dal Ministero dei Trasporti ed hanno regole precise oltre ad avere delle limitazioni ben precise per essere richiesti, vediamo dettagliatamente di seguito come ottenere i nuovi sconti autostradali per i pendolari:

  • Il requisito base per poter accedere agli sconti autostradali è quello di possedere il Telepass ed un'abbonamento di tipo Family, Business oppure ricaricabile intestato ad una persona fisica e non ad una società oltre a possedere un veicolo di classe A.
  • Secondo requisito importante è il tragitto percorso, infatti, il massimo percorribile per ottenere uno sconto è 100Km tra il tragitto di andata e quello di ritorno.
  • Altrettanto importante è la definizione del percorso che si andrà ad effettuare, il pendolare dovrà registrarsi sul sito telepass.it e definire il casello d'ingresso ed il casello di uscita che saranno percorsi.

Incentivi e sconti autostradali per i pendolari 2014: quantità dei tragitti percorribili mensilmente e la scontistica ed agevolazioni applicate.

Il Ministero dei Trasporti italiano ha calcolato la quantità massima di tragitti percorribili in base ai possibili giorni lavorativi di un pendolare autostradale, infatti, essendoci dai 21 ai 23 giorni lavorativi per mese il tetto massimo giunge a 46 tratte autostradali percorribili.

I migliori video del giorno

Oltre la soglia massima fissata non si otterranno più sconti ne agevolazioni. Il massimo di sconto applicato ammonta a 20% del prezzo pieno del pedaggio, detto ciò andiamo a vedere gli scaglioni con cui viene calcolata la scontistica per i pendolari autostradali:

Fino a 20 tratte percorse non si otterrà nessuna scontistica sul pedaggio da pagare ma dal 21° tragitto inizierà uno sconto progressivo che aumenta di 1 punto percentuale ad ogni tratta percorsa oltre la soglia minima di 20. Lo sconto massimo raggiungibile è il 20% e si raggiunge con 40 tratti autostradali percorsi, restando invariato fino al 46° percorso che segna il tetto massimo della scontistica applicata dal Ministero dei Trasporti.

Incentivi autostradali per i pendolari 2014: come richiederli.

Come già segnalato, una delle modalità disponibili per ottenere tali agevolazioni è tramite il sito web telepass.it, infatti, ci si dovrà registrare compilando l'apposito modulo messo a disposizione segnalando la propria tratta autostradale ed i caselli che si andranno a percorrere.

Se non si disponete di una connessione internet è possibile fare richiesta degli sconti autostradali 2014 ad ogni PuntoBlu disponibile.

Incentivi autostradali 2014: le polemiche ed i dubbi su questi sconti.

Le prime polemiche sono state mosse dall'Aduc, associazione che si occupa dei dritti dei consumatori, proprio in merito al tipo di scontistica considerata solo un "contentino" per i tanti pendolari che hanno visto aumenti anche nel mese di gennaio sulle tariffe autostradali ed anche riguardante la modalità di registrazione online che risulterebbe poco in vista ed in alcuni siti delle associazioni degli automobilisti completamente assenti.

Questi sconti autostradali aiuteranno veramente la categoria dei pendolari secondo voi?