Una circolare applicativa dell'Agenzia delle Entrate mette in risalto che il bonus di 80 euro previsto già dal mese di maggio 2014 sarà concesso anche a tutti i disoccupati che percepiscono l'indennità, i lavoratori in mobilità e i cassaintegrati. Un'altra novità prevista dalla circolare è che le somme percepite tassate al 10 per cento come incremento della produttività non concorrono ai fini del bonus previsto dal decreto.

La circolare applicativa prevede anche che il bonus sia previsto anche per i lavoratori deceduti in relazione al periodo di lavoro nel 2014. Questo importo sarà calcolato nella dichiarazione dei redditi dell'anno prossimo da uno degli eredi del lavoratore deceduto.

Per quanto riguarda il calcolo del credito da erogare bisogna tenere in considerazione il fatto che il calcolo stesso dovrà essere fatto in funzione dei giorni di lavoro per ciascun periodo di paga. E' possibile utilizzare anche altri criteri, purchè oggettivi e costanti. Un esempio: per i rapporti di lavoro che saranno effettuati per tutto l'anno 2014, l'importo totale del credito equivalente a 640 euro su base annua potrà essere dato con un importo di 80 euro al mese per ogni mese che va da maggio a dicembre.

Nel caso in cui il lavoratore abbia lavorato solo una parte dell'anno in corso il credito verrà calcolato in funzione dei giorni effettivi di lavoro. Facciamo un altro esempio: se un lavoratore lavora 130 giorni fino al 31 dicembre 2014 avrà un credito pari alla seguente semplice operazione 640/365x130 con un importo pari a 227,95 euro.

I migliori video del giorno