L'autorità garante del mercato dell'elettricità, del gas e dei servizi idrici ha approvato il bonus idrico. In sintesi, si tratta di un contributo, a carico dello Stato, attraverso il quale è possibile ottenere uno sconto sulla bolletta [VIDEO] dell'Acqua. Anche se è stato approvato solo pochi giorni fa, il bonus idrico sarà usufruibile solo a partire da luglio 2018. Vediamo, quindi, di capire meglio come richiedere questa agevolazione, chi ne può usufruire e in che termini.

Lo sconto in bolletta

Secondo i calcoli effettuati dall'Aeegsi le famiglie che beneficieranno di questa agevolazione potranno ottenere una decurtazione pari al consumo di 50 litri al giorno di acqua.

In termini annuali non pagheranno circa 18 metri cubi d'acqua l'anno. I 50 litri, infatti, dovrebbero essere sufficienti alle necessità quotidiane di una famiglia media.

Chi ha diritto all'agevolazione

Il bonus idrico, ovviamente, non sarà applicato indistintamente a tutti gli utenti. Prendendo a modello gli analoghi bonus per l'energia elettrica e il gas sono stati stabiliti analoghi limiti reddituali. Nello specifico, possono richiedere il bonus le famiglie che presentano un Isee inferiore a 8107,50 euro. Mentre, se nel nucleo familiare sono presenti più di tre figli a carico il limite reddituale deve essere inferiore a 20 mila euro

Lo sconto verrà applicato direttamente in bolletta se si è titolari di un contratto di fornitura diretto. Se, invece, il contratto di fornitura idrica è intestato al condominio, la società idrica provvederà a restituire l'importo del bonus mediante bonifico o assegno circolare intestato al richiedente - beneficiario.

Come richiedere il bonus

La delibera dell'Aeegsi che ha istituito il bonus stabilisce che questo può essere richiesto direttamente al Comune di residenza o attraverso i Caf convenzionati con il Comune. La richiesta può essere fatta contemporaneamente per il bonus idrico, del gas e dell'energia elettrica [VIDEO]. Di conseguenza, l'agevolazione risulta essere cumulabile con le altre due. Per scaricare il modulo di richiesta basta collegarsi al sito istituzionale dell'Aeegsi, www.autorita.energia.it, o a quello del proprio fornitore del servizio idrico.

Come accennato le richieste potranno essere inoltrate dal mese di luglio. Comunque, la delibera dell'Aeegsi stabilisce che l'agevolazione abbia valore retroattivo. Quindi, verranno riconosciuti e restituiti gli sconti sui consumi effettuati a partire da gennaio 2018.