Paese che vai, sacchetti e borse per la spesa che trovi e in tempi di cura per l’Ambiente ognuno affronta il problema con un approccio diverso. In Italia, ad esempio, dal 1° gennaio 2018 ogni volta fare la spesa costerà di più perchè il sacchetto del reparto gastronomia, macelleria, pescheria, ortofrutta, monouso, ultraleggero e compostabile, sarà, così ha deciso il legislatore italiano, a pagamento.

Una borsa ecologica

Fuori dall’Unione Europea la filosofia è diversa, come in Svizzera, dove Coop Svizzera ha pensato per i propri clienti a Multi-Bag, una borsa multiuso certificata Oecoplan, consigliata da WWF Svizzera, riutilizzabile più volte e lavabile in lavatrice a 30°. La borsa è in cellulosa certificata Forest Stewardship Council o FSC: “La Multi-Bag” spiega Coop Svizzera “è realizzata in Lenzing Modal®, una fibra a base di cellulosa. Il materiale presenta numerosi vantaggi perché, a differenza di quanto avviene per il cotone, i consumi energetici e idrici nella produzione e lavorazione delle fibre di cellulosa sono notevolmente inferiori.

Il Lenzing Modal® viene prodotto da legno di faggio sminuzzato, ottenuto dal diradamento di foreste dell’Europa centrale, gestite in modo sostenibile e certificate FSC”.

Si paga una volta, ma conviene

Coop Svizzera, che era già riuscita a far diminuire dell’85% il consumo dei sacchetti di plastica alla cassa, con la Multi-Bag per frutta e verdura ha pensato di dare un altro segnale: “Questi sacchetti rappresentano l’alternativa ecologica per tutti i consumatori che, quando acquistano frutta e verdura, vogliono rinunciare al sacchetto di plastica monouso”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

Costo 4,95 franchi, pari, al cambio odierno, a 4,26 euro, per una confezione da tre direttamente disponibile nel reparto frutta e verdura. Una spesa iniziale che si può ammortizzare nel tempo, a differenza che in Italia dove un sacchetto ultraleggero monouso compostabile costerà di base 5 centesimi – con costi, si prevede, destinati a differenziarsi –, un esborso, tutto a carico del consumatore, da versare ogni volta che si andrà a fare la spesa.

Come funziona?

Per evitare che il consumatore sia costretto a pagare il peso della Multi-Bag, che è di 27 g, Coop Svizzera ha, invece, ha previsto alcune semplici operazioni: pesare la frutta o la verdura senza Multi-Bag, sistemare i prodotti nella borsa applicandovi le etichette – la borsa è stata pensata per facilitarne la rimozione –, quindi pagare alla cassa: “Per noi era fondamentale che i sacchetti fossero realizzati in materiali sostenibili” spiega Guido Fuchs, specialista sostenibilità di Coop Svizzera.

Lavabile in lavatrice

“Inoltre, ci interessava che le etichette dei prezzi si potessero rimuovere con facilità e che il sacchetto fosse lavabile in lavatrice”. La Multi- Bag, inoltre, può contenere diverse varietà di frutta e verdura, senza necessità, quindi, di separare i prodotti, cosa, anche questa, pensata in un’ottica di risparmio e sostenibilità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto