La Regione Sicilia ha reso note le procedure per richiedere il contributo relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo, destinato agli studenti meno abbienti di scuole secondarie statali e paritarie di primo e secondo grado.

Requisiti necessari

Requisito fondamentale per la valutazione economica delle famiglie destinatarie è il possesso di un ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) non superiore ad Euro 10.632,94 come stabilito dal D.P.C.M.

n. 159 del 5 dicembre 2013. L' attestazione Isee, ottenuta inoltrando richiesta all' INPS tramite Caf, Comuni o attraverso il proprio codice Pin, sarà ritenuta in regola ai fini della domanda, se in corso di validità pertanto rilasciata dopo il 15 gennaio 2019 e se priva di omissioni o difformità.

Modalità di presentazione e scadenza

Le domande dovranno essere compilate utilizzando l'apposito modulo scaricabile consultando il sito ufficiale della Regione Sicilia.

Completa in ogni sua parte, la richiesta dovrà essere corredata esclusivamente dalla fotocopia e dal codice fiscale del richiedente (genitore o tutore).

Non sarà più necessario allegare l'Isee alla richiesta ma basterà indicarne il valore e nel caso in cui il richiedente non sia ancora in possesso alla data scadenza di una valida attestazione, la domanda si riterrà ugualmente valida indicando la data di presentazione della Dsu e il numero di protocollo, saranno gli Enti ad acquisire successivamente dal sito Inps l' attestazione.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola Concorsi Pubblici

Nel modulo di domanda bisognerà indicare la somma spesa per l'acquisto dei libri di testo, nel caso di studenti ripetenti la stessa classe dello stesso Istituto, dovrà essere indicato il totale dovuto per l'acquisto di testi diversi rispetto alla classe frequentata precedentemente.

Non bisognerà neanche allegare copie delle ricevute e degli scontrini rilasciati all'atto dell' acquisto, ma si avrà l'obbligo di conservare per 5 anni tali documenti per adempiere ad eventuali accertamenti che le Amministrazioni effettueranno a campione.

Doveroso è ricordare che atti falsi o dichiarazione mendaci saranno punite ai sensi del Codice civile.

La richiesta dovrà essere presentata nelle segreterie delle Istituzioni scolastiche entro il 22 marzo 2019.

Il contributo erogato non supererà il costo dei libri adottati dalla classe frequentata. Nel distribuire i fondi si darà priorità agli alunni che frequentano la Scuola secondaria di primo grado e la prima e seconda classe della scuola di secondo grado.

I Comuni provvederanno alla comunicazione agli aventi diritto attraverso l'affissione di apposito elenco al proprio Albo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto