Uno Smartphone in comodato d'uso e voucher per l'acquisto di occhiali (o lenti a contatto correttive) e televisori di ultima generazione. C'è anche questo tra gli innumerevoli emendamenti alla prossima legge di bilancio. Aiuti concreti nel progresso di digitalizzazione in alcuni casi, incentivi a spendere per il proprio benessere, ma anche per migliorare la dotazione della propria abitazione.

Bonus smartphone, come funziona? i dettagli ed i requisiti per il kit di digitalizzazione

È già stato ribattezzato kit di digitalizzazione. Di fatto mette a disposizione delle famiglie la possibilità di avere uno smartphone connesso a internet per un anno.

Rispetto a questa opportunità occorre delineare diversi a particolari. A partire dal fatto che il telefono che verrà messo a disposizione delle famiglie sarà in comodato d'uso e non diventerà perciò di proprietà di chi lo avrà in dotazione. Il beneficiario avrà a disposizione una connessione a internet per dodici mesi compresa nel benefit e a ciò si aggiungerà la possibilità di accedere gratuitamente a due organi di stampa. I requisiti per avere diritto al beneficio saranno lo Spid con cui accedere all'App Io e un reddito con Isee inferiore a 20.000 euro. Occorre precisare che ogni nucleo familiare potrà disporre di una sola unità del prodotto e sarà riservato a chi non sia già titolare di un contratto per linee internet o telefoniche.

Bonus occhiali e bonus tv, come funziona

Ci sarà anche un bonus occhiali. È stato, infatti, disposto un bonus da 50 euro sull'acquisto di occhiali o lenti a contatto per quanti abbiano un Isee al di sotto dei 10mila euro. Occorre precisare che non si tratta di una detrazione, ma di uno sconto vero e proprio. La decurtazione sarà da fare sul prezzo d'acquisto, attraverso un voucher.

Nella prossima legge di Bilancio saranno, invece, 10 i milioni messi in campo per il così detto bonus-tv. Verranno dati 50 euro di sconto per l'acquisto di televisori di nuova generazione in grado di rispondere alle esigenze dettate dalle nuove tecnologie digitale terrestre DVBT2.

Di più al momento non è possibile sapere, tenuto conto che occorrerà un decreto attuativo ai fini della spiegazione delle linee guida specifiche per arrivare alla forma di adesione.

Arriverà nelle prossime settimane o forse nei prossimi giorni, anche perché l'ingresso nel 2021 è praticamente dietro l'angolo.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!