E' dunque arrivato il giorno decisivo per la Gran Bretagna, ma anche per tutta l'Unione Europea. Una campagna appassionata, ma anche sofferta quella della Brexit, che ha peraltro avuto una vittima, la deputata pro-europeista Jo Cox. La donna è stata uccisa da un folle ultranazionalista. Ed oggi, 23 Giugno 2016, siamo finalmente arrivati al voto per il Referendum. Intanto, Europa, Asia ed America guardano con interesse il destino del Regno Unito. 

"Leave or Remain?"

Oggi, 23 Giugno, è la giornata decisiva. Alcuni quotidiani britannici hanno denominato tale data: "Il giorno più lungo dell'Europa". I seggi sono aperti da stamattina e dureranno fino alle 22:00-23:00 di questa sera.

Tutto ciò per consentire a circa 43 milioni di elettori britannici se lasciare o rimanere in Europa. Mai come in queste ore si respira un clima di incertezza e paura. Incertezza, in quanto la vigilia di tale Referendum ha lasciato trasparire una sorta di parità tra i due fronti, o comunque un distacco troppo infimo per avere previsioni vincolanti. Paura, in quanto se avvenisse la scissione del Regno Unito da Bruxelles, l'impianto economico britannico potrebbe essere seriamente compromesso.

Il destino britannico ed europeo in poche ore

Non è un segreto che quella della Brexit sia una battaglia molto importante dal punto di vista politico, economico e commerciale. Tutti i più importanti leader politici sono occupati ad aggraziarsi quanti più elettori possibile. Ci sono ancora molti indecisi, circa l'11x100, proprio questa parte di popolazione potrebbe fare la differenza.

I migliori video del giorno

I giochi oramai sono fatti. Ieri il primo ministro David Cameron, che ha promesso tale referendum in campagna elettorale, ha rivolto i suoi appelli finali durante le varie conferenze stampa con i giornalisti, ma anche dinanzi ai giovani di alcune scuole. La maggior parte dei giovani britannici sono contrari ad una separazione dall'Europa, che potrebbe portare a conseguenze negative. Gli euroscettici, guidati dall'ex sindaco di Londra Johnson, hanno abbassato i toni negli ultimi tempi, dopo quanto avvenuto con l'omicidio di Jo Cox