L'espressione Smat City, tradotto Città intelligente, indica un ambiente urbano che dovrebbe essere in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini. L'espressione si riferisce inoltre ad un ambiente che non solo va a soddisfare le esigenze dei cittadini, ma anche quelle delle imprese e delle istituzioni, sviluppando tutte le tematiche della comunicazione, della mobilità, dell'ambiente e dell'efficienza energetica.

Oggi parliamo della città di Milano, poiché nell'ambito delle iniziative per promuovere il progetto Milano Smart City, il Comune ha deciso di sostenere l'innovazione sociale sul proprio territorio.

Con il Bando volto a sostenere lo sviluppo di progetti imprenditoriali nel campo dell'innovazione sociale per Milano Smart City, si vogliono offrire incentivi economici e vari servizi di affiancamento a tutte le imprese impegnate nell'ambito di progetti imprenditoriali che mirino a offrire nuove soluzioni riguardanti i temi sociali più rilevanti al giorno d'oggi.

Per beneficiare delle agevolazioni, per quanto riguarda le Imprese già costituite, queste devono rientrare nell'ambito delle micro, piccola o media impresa e risultare iscritti al Registro Imprese della Camera di Commercio.

Le imprese devono esser state costituite da un massimo di 24 mesi dalla data di pubblicazione del bando ed essere in stato di regolare attività, inoltre non devono risultare in stato di difficoltà, essere in regola riguardo le normative sulla salute, sulla sicurezza sul lavoro e con gli obblighi contributivi. Non saranno ritenute valide tutte quelle domande relative a progetti imprenditoriali che abbiano già ricevuto contributi pubblici.

Per quanto riguarda le Imprese non costituite, possono beneficiare dei contributi economici, coloro i quali, presentando un solo progetto imprenditoriale, si impegnano alla costituzione in forma giuridica entro 3 mesi dall'accettazione dell'agevolazione e di conseguenza alla registrazione presso la Camera di Commercio di Milano.

Ma veniamo al contributo economico: questo prevede lo stanziamento di un importo pari a € 140.000.

Saranno selezionati cinque progetti per l'assegnazione delle seguenti agevolazioni: contributo fino ad un massimo di € 28.000 a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili; fruizione di servizi di incubazione di imprese per 9 mesi presso l'Incubatore di Imprese sociali del Comune di Milano FabriQ, con una partecipazione ai costi dei beneficiari di 180 euro cad/mese oltre IVA.

Ogni progetto presentato può prevedere più voci di spesa, da sostenere dopo la data di presentazione della domanda di contributo e non oltre i 12 mesi dalla data di pubblicazione del provvedimento di assegnazione.

Il contributo sarà calcolato sulla base delle spese sostenute, per questo le imprese dovranno dimostrare il pagamento presentando le fatture quietanzate.

Il termine di consegna domanda di partecipazione è il 21 marzo 2014.





Segui la nostra pagina Facebook!