Domenica 30 settembre, l'attore e cantautore toscano Nicola Pecci presenterà il suo primo libro 'Pietro Pan: memorie di un perdigiorno' nell'ambito della rassegna Firenze Libro Aperto 2018, alla Fortezza da Basso. La presentazione avrà luogo presso la Sala Darcy, alle ore 16:00, e prevede anche l'intervento dello scrittore toscano Marco Vichi. I due artisti hanno già avuto modo di collaborare in passato; Vichi, infatti, ha firmato i testi dell’album “Dago – Nessuna pietà” nel quale Nicola Pecci si è cimentato in duetti con Piero Pelù, Cisco, Stefano Bollani e Ginevra Di Marco.

Proprio la Di Marco, peraltro, interverrà a Firenze Libro Aperto la stessa sera di domenica esibendosi in un concerto dedicato alle canzoni di Luigi Tenco.

La trama di 'Pietro Pan: Memorie di un perdigiorno'

Il primo libro di Nicola Pecci è un romanzo tratto dall’omonima rappresentazione teatrale che l'attore e cantautore pratese ha portato in scena lo scorso anno al Teatro di Rifredi.

Il protagonista del romanzo è Pietro Pandolfi, detto Pietro Pan, un sognatore incallito con 45 primavere alle spalle, che crede di aver composto alcuni capolavori della musica italiana, dei quali però nessuno si è ancora accorto.

Per questo mancato riconoscimento della sua fervida creatività musicale, Pietro vive in uno stato di odio indifferenziato.

Soddisfacendo in pieno la locuzione Nome Omen, Pietro Pan di fatto è un bambino delle dimensioni di un uomo, vive ancora coi genitori, ma un giorno conosce l'adolescente Lana, di carattere ribelle e anticonformista, che arriva a percepire in lui una sorta di fratello maggiore.

L’incontro con Lana e una lettera postuma della sua adorata nonna rimettono completamente in discussione la sua esistenza e fanno da scintilla a un radicale cambiamento nella sua vita di bambino un po' troppo cresciutello.

Il protagonista coinvolge Lana in un viaggio in Inghilterra tra autostop, rapine subite e incontri borderline, in cui proverà a realizzare il suo ardito e romantico sogno.

L'uscita del disco in contemporanea

Il romanzo di Nicola Pecci "Pietro Pan": Memorie di un perdigiorno” ha iniziato ad essere distribuito da Messaggerie Libri da giovedì 20 settembre.

L'opera avrà anche un omologo rispettivo sonoro con il disco “Pietro Pan. Memorie di un perdigiorno”, pubblicato per l’etichetta discografica Vinile Records.

"Un mio nuovo album" - spiega l'artista pratese - "dopo sei anni da quello precedente. Il legame col libro, ovviamente, è strettissimo. Pietro Pan è una rockstar mancata e la sola maniera che ha per comunicare con il mondo è tramite le note e le parole delle sue canzoni, i testi delle quali sono pubblicate nel romanzo, fino a diventare un elemento chiave del racconto».

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la pagina Libri
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!