Colori, musica ed emozioni alla Fiera del Mare di Genova. Mercoledì 6 luglio 2016 Mika si esibirà in concerto nel capoluogo ligure, un evento curato e realizzato dalla Duemilagrandieventi di Vincenzo Spera e il Porto Antico. I tagliandi saranno acquistabili a partire da mercoledì 10 febbraio dalle ore 11.00 sul circuito TicketOne.

Info concerto e scaletta: quali canzoni canterà Mika a Genova?

Dopo aver riscontrato un successo notevole nelle più grandi città del mondo, Mika ha deciso di tornare nel 'bel paese' con una serie di eventi nelle piazze dei Festival dell'estate italiana, e per la felicità di tutti i liguri farà tappa proprio a Genova.

Nei suoi #concerti non mancheranno sicuramente i più grandi successi che lo hanno reso noto e che hanno dato una svolta alla sua carriera, in continua ascesa: da brani come "Relax" a "Grace Kelly", "Stardust", "Good Guys", Rain", "Underwater", "We are golden" e ancora "Happy ending", "Boum boum boum" e Lollipop".  Da alcune settimane Mika è in radio con il nuovo singolo "Hurts" estratto dal suo ultimo album "No Place In Heaven", già apprezzatissimo dai fans. 

Durante la sua carriera il cantautore libanese (naturalizzato britannico) ha conquistato diversi premi, come Grammy, Q Magazine, World Music, MTV Europe, Japan Awards e molti altri. I suoi concerti lo portano a esibirsi frequentemente in tutto il mondo, grazie anche ad una popolarità che gli ha permesso di vendere oltre 10 milioni di dischi, conquistando dischi d'oro e platino in più di trenta paesi. Sempre nel mese di luglio Mika si esibirà in Italia, facendo tappa a Pistoia, Perugia, Padova, Cuneo, Triesti, Chieti e Roma come gran finale. 

"O vai in prigione o farai qualcosa di straordinario", il racconto di Mika a 'Vanity Fair'

In una recente intervista rilasciata ai microfoni di Vanity Fair, Mika ha raccontato qualche aneddoto sugli inizi: "Quando mi mandarono via da scuola, mia madre mi disse che sarei andato in prigione o che forse, un giorno, avrei fatto qualcosa di bello.

I migliori video del giorno

Nel frattempo mi fece vedere tanti film sulla prigione e mi spaventai". 

Fu così che la popstar mosse i suoi primi passi nel mondo della musica: "Io e mia madre siamo sempre in guerra ma se sono quello che sono oggi lo devo a lei, che mi ha sempre supportato e ha cominciato a farmi studiare fin da subito".  #Cultura Genova