Tra pochi giorni si terrà il Salone Nautico Genova 2016, una delle Fiere internazionali più importanti in Italia. Scopriamo le date, i prezzi dei biglietti, gli orari di apertura e chiusura e le info sui parcheggi. Dopo avervi parlato del Salone del Camper a Parma, passiamo ad un'altra fiera attesa da molti cittadini italiani ma anche turisti provenienti da ogni parte d'Europa. Riflettori accesi sui cantieri nautici stranieri così come sulle eccellenze italiane. Non mancheranno le novità e le sorprese, il tutto in una bellissima atmosfera. 

Il programma

Le date del Salone Nautico di Genova 2016 sono 20-25 settembre. Martedì 20 dunque il via alla manifestazione, che si concluderà il giorno 25, di domenica.

Cinque giorni all'insegna della maestosa cultura nautica, che attrarrà migliaia di appassionati del settore. I biglietti possono essere acquistati presso Vivaticket. Online, il costo del biglietto per 1 ingresso ha un prezzo di 15 euro. Il sito di riferimento lo trovate all'interno del portale stesso ufficiale del Salone, nella sezione "Il Salone Nautico". Chi non può acquistare il biglietto online può recarsi nelle biglietterie sul posto e acquistarne uno. L'orario di apertura delle biglietterie è fissato per le 9.30.

Vi ricordiamo che gli orari di riferimento dal 20 al 25 settembre saranno sempre gli stessi: apertura alle ore 10, chiusura alle 18.30. Chi si recherà in auto alla Fiera Internazionale, può prenotare il parcheggio, in modo da non avere alcun problema per quanto concerne la sistemazione della propria automobile.

I migliori video del giorno

Trovate il form all'interno del portale della Fiera, che vi rimanderà al sito Wingsoft. La tariffa unica giornaliera è di 15 euro. Con i costi di prenotazione si arriva a 20,00 euro. Il parcheggio è a 100 metri dall'ingresso della Fiera ed ha una capienza di 300 auto. 

Non sono mancate inoltre le polemiche circa la fiera internazionale di Genova. A parlare è il ministro dello Sviluppo. Calenda ha affermato che il governo non darà un euro al Salone qualora l'anno prossimo dovesse venire a mancare l'accordo tra Ucina e Nautica Italia. Parole forti quelle del ministro, secondo cui il Salone sarebbe sprofondato, dopo aver concepito due associazioni che non hanno fatto altro che litigare tra loro. Durante la Summer School di Confartigianato, Calenda ha inoltre sottolineato il problema delle Fiere più in generale, relativamente al fatto che ogni provincia ne abbia una sua, tratteggiando un dipinto fosco della stessa capitale, Roma, in questi giorni al centro dell'attenzione per ben altre faccende