Vincent Giolito, autore del "Libro per trovare il vostro lavoro", edito da Eyrolles, spiega alle persone quali sono le migliori strategie per scrivere un curriculum accattivante per le aziende.

 Innanzitutto non mettete né un titolo né una lista di competenze; indicate in testa (a destra) ciò che rende eccellente il vostro profilo: il nome della scuola che avete frequentato, il fatto che parlate molte lingue… E perché non citare eventuali clienti prestigiosi?

Pubblicità
Pubblicità

Fornite informazioni precise sui vostri precedenti datori di lavoro. Cercate i loro siti web e ricopiate la versione ufficiale in cui si dichiarano leader in questo o quel campo. Citando anche imprese poco conosciute mostrate che siete specializzati.

Utilizzate un po' di gergo. Quali tecniche di gestione di progetti, su quali certificazioni avete lavorato? Trarrete vantaggio dallo scriverlo nel vostro profilo su un social network professionale come LinkedIn.

Pubblicità

Prevedete una versione in italiano, in inglese e in francese. Per individuare le aziende in cui potete avere un valore aggiunto, fate la lista di quelle in cui avete lavorato. Poi identificate i loro concorrenti, i loro fornitori, i clienti e anche le società che apportano soluzioni nuove nel vostro settore di competenza. Questo vi condurrà a numerose scoperte.

E ora qualche semplice consiglio sugli sbagli da evitare e, al contrario, su ciò che bisogna fare: non redigere un Cv per competenze, può farvi escludere più velocemente; non definire la propria ricerca in un ambito troppo vasto.

Invece: sottolineare nel curriculum cos'è che lo distingue dagli altri; impiegare gergo professionale nel Cv e sui social network; identificare i sotto settori industriali in cui proporsi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto